Salute

Un herpes virus causa l’Alzheimer? Le verità in un nuovo studio

La presenza di un virus al cervello potrebbe causare la malattia secondo un team americano.

E’ arrivata una nuova teoria in merito all’Alzheimer, che chiama in causa un possibile virus che sarebbe motivo scatenante della malattia. Per una ricerca americana pare che la presenza di tale virus nel cervello possa essere collegato alla malattia.

Il test è stato fatto agendo sul tessuto cerebrale di 1.000 persone. Qui sono emersi due ceppi di virus dell’herpes, che sono abbondanti nel caso di persone affette dalla malattia. Nonostante ciò il team di scienziati sembra essere ancora molto diviso: il virus è il motivo scatenante, o il cervello di un paziente può essere vulnerabile?

Che cos’è emerso dalla studio effettuato sui malati di Alzheimer

Il professor Sam Gandy, che ha diretto lo studio, presso la Icahn School of Medicine del Monte Sinai di New York, ha spiegato i dati emersi dalla ricerca. I genomi virali rilevati erano presenti al 30% nel cervello dei pazienti affetti. Pare quindi che la presenza del virus dell’herpes possa influenzare o controllare l’attività di alcuni geni che causano il rischio di Alzheimer.

Il team non ha però verificato il possibile collegamento, ma ha cercato invece di individuare i geni insolitamente attivi nel cervello dei pazienti. E’ così che, in fase di studio, sono emerse le differenze più evidenti a livello di attività genetica non sui geni umani, ma nei geni dei virus HHV6A e HHV7. Dopo una fase di scetticismo iniziale, è stato effettuato un ulteriore approfondimento. Sono stati replicati gli studi su diverse banche del cervello.

Non è stato dimostrato se i due virus contribuiscano a favorire l’insorgere della malattia, ma hanno mostrato il meccanismo per spiegare come potrebbe accadere tutto ciò. Gli herpes vanno a potenziare l’attività di diversi geni dell’Alzheimer.

Lo scetticismo nonostante lo studio

John Hardy, che lavora presso l’University College di Londra, ha spiegato che in alcuni casi, nelle famiglie possono esistere delle mutazioni specifiche dei geni.

Ma il team che ha curato la ricerca, ritiene che per la maggior parte delle persone, tale morbo è causato da una combinazione di fattori genetici, abbinati allo stile di vita. E nonostante le cause dell’Alzheimer non siano ancora del tutto chiare, è palese il suo effetto sul cervello.

Quest’ultimo, se affetto dal morbo, ha meno cellule e meno connessioni tra quelle sopravvissute rispetto a un cervello definito sano.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI


Tags

Alessandra

Web writer nata e cresciuta a Bologna, tra tortellini e canzoni di Lucio Dalla e Gianni Morandi. Studentessa di Lettere Moderne con la passione per la scrittura.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DEPILAZIONE A LUNGO TERMINESCOPRI DI PIU'