Salute

Raffreddore e mal di gola: i farmaci di automedicazione

Il mal di gola è un disturbo molto diffuso, soprattutto nel corso dei mesi invernali. Le cause di questo problema sono dovute solitamente a forme virali che colpiscono alcune specifiche parti della gola: la laringe, la faringe o la trachea.

A seconda della zona colpita è più probabile che il mal di gola sia correlato a cali di voce (tracheite) o a difficoltà a deglutire (laringite). Raramente il mal di gola dura a lungo e porta anche a febbre alta, conviene recarsi dal medico di famiglia perché potrebbe trattarsi di un’infezione batterica.

Come si cura il mal di gola

Visto che nella maggior parte dei casi il mal di gola è dovuto a una qualche forma di raffreddore, come anche alla classica influenza invernale, di solito si curano i sintomi, visto che il virus farà il suo corso e sarà debellato dal nostro sistema immunitario.

Anche nel caso in cui il mal di gola sia correlato a un’infezione batterica, o al fumo o all’esposizione ad agenti irritanti, volendo si possono sfruttare i classici farmaci per automedicazione, che aiutano a diminuire l’infiammazione, il dolore, il fastidio a deglutire.

Tra i prodotti più utilizzati troviamo le caramelle mal di gola acquistabili in farmacia. In effetti sono in genere vere e proprie pastiglie, quindi un farmaco e non un dolce: questo significa che non si possono consumare a piacere (come per altro non si dovrebbe fare neppure con le caramelle), ma soggette a una specifica posologia indicata sulla confezione.

Principi attivi contro il mal di gola

Le pastiglie per il mal di gola svolgono in genere più di una funzione; sciogliendole in bocca infatti si aiuta la saliva a diminuire la presenza del virus e a mantenere pulita la gola stessa, costringendoci a deglutire e a rendere la parte correttamente idratata.

Oltre a questo contengono sostanze in grado di svolgere azione antibatterica, antinfiammatoria e analgesica. Se il dolore è molto intenso e si vuole diminuirlo rapidamente esistono anche prodotti in spray, da spruzzare direttamente nella zona dolorante. Solitamente anche un solo spruzzo di spray contro il mal di gola consente di diminuire drasticamente la sensazione dolorosa.

In farmacia sono poi disponibili anche prodotti di altro genere, come ad esempio quelli in bustina, contenenti ibuprofene, un farmaco antidolorifico e antinfiammatorio che funziona localmente con grande efficacia.

Quando il mal di gola ci deve preoccupare

Il mal di gola causato da un virus tende a durate un tempo ridotto, di solito non più di qualche giorno. Può capitare che una concomitanza di eventi, come ad esempio il clima freddo o l’ingestione di bevande calde, porti ad un protrarsi del raffreddore, e quindi anche del mal di gola, per più di 10 giorni.

Se il dolore tende a diminuire e non insorge la febbre, non dobbiamo comunque preoccuparci. Il mal di gola ostinato, che diviene via via più fastidioso e non tende a passare, ci deve invece portare dal medico, che potrà indicarci esami clinici per verificare la causa del problema.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI


Tags

Redazione

Curiamo la redazione di Curarsibene.it con passione ed impegno, cercando di dare quante maggiori informazioni utili ai nostri lettori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRODOTTO DELL'ANNO !SCOPRI DI PIU'