Cucina e alimentazione

Quante calorie ha una mela e quali i valori nutrizionali?

Quante calorie ha una mela e quali i valori nutrizionali?

La mela è un simbolo oltre che un frutto che tutti conoscono, spesso si suole associare il consumo della stessa ad uno stile di vita sano per le caratteristiche nutritive presenti nel frutto.

La mela ha, infatti, un apporto di calorie basso ma allo stesso tempo possiede un notevole importo di proprietà nutritive, che la rendono un alimento da includere in qualsiasi dieta alimentare, del resto con una percentuale di grassi pari a zero, fornisce all’organismo energia.

La mela nasce in Asia ma la sua coltivazione si sviluppa in tutto il mondo, ad oggi è possibile annoverare all’incirca più di un migliaio di tipologie di mele tra cui scegliere di diversa forma, colorazione e proprietà nutritive.

Ideale per chi ama fare sport, per chi sta a dieta o per chi affetto da determinate patologie si tratta di uno dei frutti più consumati sulle tavole di tutto il mondo da soggetti di ogni fascia di età.

L’obiettivo di questa guida è indicare al lettore quante calorie ha una mela e quali sono i suoi valori nutrizionali.

Conoscere l’apporto calorico e i principi nutritivi di cui essa si compone può essere importante al fine di comprendere quale varietà scegliere, quante mele possa mangiare e come consumare le stesse ad esempio con buccia o senza, come succo, marmellata ecc…

Le mele sono una combinazione di:

  • vitamine,
  • proteine,
  • carboidrati
  • sali minerali

I cui valori nutrizionali, ovviamente si differenziano a seconda della varietà di mela scelta.

PRODOTTO DA ABBINARE AD UNA SANA ALIMENTAZIONE:

  • Piperina Curcuma

 

Quante calorie ha “una mela con la buccia” e valori nutrizionali

La mela può essere mangiata con o senza buccia, è fatto noto che la buccia contenga moltissime proprietà nutritive e che la sua eliminazione possa risultare uno spreco.

Tuttavia, è anche vero che i trattamenti chimici a cui possono portare all’eliminazione della buccia per paura, ma la soluzione è semplice lavare bene la buccia della mela prima di mangiarla con abbondante acqua.

La buccia della mela è ideale per chi vuole ridurre l’apporto di calorie giornaliere, infatti, in essa è presente ” l’acido ursolico”, che ha l’effetto di bruciare le calorie derivanti dalla presenza di grasso nella parte polposa della mela.

Un esempio può aiutare il lettore a comprendere meglio: una mela dal peso di “100 grammi” se consumata senza la buccia ha un apporto calorico pari a circa “53 kilocalorie”, con la buccia le calorie assimilate scendo a “38”.
Da un punto di vista nutrizionale mangiare una mela con la buccia significa introdurre nel proprio organismo ” il 98% di carboidrati e il 2% di proteine” con un livello di grassi pari a zero.
Altresì consumare una mela senza buccia significa assimilare carboidrati, proteine ma anche grassi per un valore su 100 grammi di mela pari “all’1,70%”.

Quante calorie ha “una mela Golden e Fuji” e valori nutrizionali

La mela “Golden” ha origini americane con una forma abbondante e rotondeggiante ha un sapore molto dolce.
La mela “Fuji” ha origini giapponesi, saporita e amata per la sua crocantezza e tra le più vendute al mondo.
Entrambe hanno un importo calorico e un livello nutrizionale simile.
Il livello calorico e nutrizionale varia a seconda della tipologia di mela una “Golden”, senza buccia fa sì che ogni 100 grammi il soggetto assuma all’incirca un quantitativo di kilocalorie pari a “43” e un livello di grasso pari al “2%” del prodotto e lo stesso vale nel caso di una mela “Fuji”.

Quante calorie ha una “mela cotogna” e valori nutrizionali

Vi sono, poi, alcune varietà di mele a cui ad un apporto calorico basso corrisponde un livello nutrizionale altrettanto basso ed inferiore rispetto ad altre tipologie del frutto.

La “mela cotogna” ha origini antichissime addirittura risalenti all’epoca dei Babilonesi, si tratta di un frutto grosso all’incirca ogni mela di questa varietà pesa sui 200 grammi, ideale per chi vuole assimilare poche calorie, ma allo stesso tempo desidera incrementare la propria massa muscolare.

Infatti, per ogni 100 grammi del prodotto si assimilano 26 kilocalorie.
Ideale per chi vuole ridurre la presenza di zuccheri nel sangue o per chi fa palestra , da un punto di vista proteico ogni 100 grammi di prodotto sono presenti per “91%” carboidrati, proteine per il “4,6%” ed infine grassi per la restante percentuale.

Quante calorie ha la “mela annurca e della Granny Smith” e valori nutrizionali

La mela ” annurca” è una variante del frutto piccola dal colore rosso buona grattugiata per i bambini e mangiata dai grandi bollita, con lo zucchero o semplicemente a morsi, contrariamente a quanto si immagina pur avendo un apporto proteico più elevato ha un importo calorico maggiore rispetto alle altre varietà del frutto.

Ogni 100 grammi di prodotto prevedono addirittura 40 kilocalorie.

Ottime, tuttavia, insieme alle mela “Granny” e “Renette” per chi segue una dieta ad alto contenuto proteico e vuole aumentare il tono muscolare.

Mela: valori nutrizionali

La mela è composta da carboidrati ed acqua, a cui fanno seguito fruttosio e fibre ed una notevole quantità di vitamine e sali minerali.
In particolare, la stessa è nota per l’alta componente di vitamina C e di potassio, importanti per fornire energia.

La vitamina C è indispensabile nella vita di tutti i giorni, la sua funzione di antiossidante, permette all’organismo di resistere all’insorgere di determinate patologie e garantisce il giusto apporto energetico sia per chi ama fare sport sia per affrontare gli impegni della vita quotidiana.

Il potassio è ideale per rigenerare il fisico sottoposto a stress e sforzi fisici, in quanto riequilibra l’organismo e garantisce la giusta idratazione.

La mela contiene, inoltre, alcune sostanze che la rendono ideale per combattere l’insorgere o la presenza di malattie:

la quercitina: nutrimento naturale per contrastare stati infiammatori o come anti-tumorale;

la catechina: nutrimento naturale per migliorare le funzioni celebrali o rafforzare la muscolatura;

l’acido clorogenico: nutrimento naturale che accelera il metabolismo, ideale per chi vuole perdere peso;

l’acido malico: nutrimento naturale, di cui è ricca la buccia ottimo per chi soffre di patologie legate al cuore e ha funzione digestiva;

il fruttosio: uno zucchero naturale non lavorato ideale per chi ha problemi di glicemia alta;

la pectina: una fibra che permette di abbassare i livelli di colesterolo.

Infine, va precisato che il valore nutrizionale muta in base al modo in cui la mela viene consumata.

Le mele possono essere utilizzate in cucina come base di molteplici ricette e mangiate crude o cotte, o come snack una volta fatte essicare, in alcuni casi possono essere più che mangiate bevute trasformandole in succhi, importante in ogni caso è non è mai scartare la buccia, in quanto è la parte della mela ad alta concentrazione proteica.

Dunque va detto che se mangiata senza particolari lavorazioni e come semplice frutto svolge una funzione astringente, mentre cucinata favorisce l’evacuazione corporea in virtù delle fibre in essa contenute.

PRODOTTO DA ABBINARE AD UNA SANA ALIMENTAZIONE:

  • Piperina Curcuma

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PERDI PESO da soli 39 €SCOPRI DI PIU'