PROSTATITE

Prostatite asintomatica, Cause e Rimedi Naturali

Che cos'è la prostatite

Che cosa si intende per prostatite

Quando si parla di prostatite si intende una malattia che al giorno d’oggi colpisce circa il 38% degli uomini sessualmente attivi. Tale disturbo può essere invalidante in molti casi e compromettere le normali attività quotidiane.

Si tratta infatti di una malattia che colpisce la prostata che subisce delle infezioni e delle infiammazioni a causa di fattori di origine batterica. Il serbatoio delle infezioni, come viene soprannominata la prostata, è un elemento molto importante per l’uomo dal momento che viene impiegato per la formazione del liquido seminale e apporta delle sostanze fondamentali per gli spermatozoi.

Proprio per tale ragione è stato dimostrato che in molti casi la prostatite potrebbe causare infertilità nell’uomo. Per tale ragione è importante non sottovalutare il problema e cercare di capirne i sintomi il prima possibile per poi effettuare una diagnosi.

Fortunatamente al giorno d’oggi sono stati sviluppate diverse cure e rimedi che possono portare all’eliminazione della malattia.

PRODOTTO CONSIGLIATO PER LA CURA DELLA PROSTATITE

Prostatite asintomatica: che cos’è

Le diverse tipologie di prostatite

La prostatite non si manifesta in tutti i soggetti allo stesso modo ma si differenzia in diverse tipologie. La prostatite batterica acuta generalmente presenta dei sintomi molto evidenti e dolorosi perché è caratterizzata dall’infiammazione della ghiandola prostatica che appare gonfia e dolorante.

La prostatite batterica cronica invece è chiamata così dal momento che le infezioni da cui è caratterizzata sono piuttosto frequenti e persistenti e non sono eliminati del tutto nonostante le cure effettuate. I sintomi più chiari sono difficoltà improvvisa nella minzione e irritazione.

La prostatite cronica non batterica presenta dei sintomi simili a quella batterica con la differenza che non c’è febbre nè batteri nelle urine o nello sperma. Un altro tipo di prostatite piuttosto comune è quella infiammatoria asintomatica. Si tratta di un tipo di malattia che ha la particolarità di non presentare dei sintomi specifici che durano nel tempo e per questa ragione viene spesso presa sottogamba.

Ciò che si avverte è soltanto un lieve fastidio al glande, una piccola difficoltà nell’erezione o una leggera disfertilità. Anche se questo tipo di prostatite, che è indolore, non presenta alcun disturbo evidente è comunque necessario intervenire il prima possibile affinché non si trasformi in prostatite cronica e porti problematiche più gravi.

Cause delle prostatite asintomatica

I fattori che scaturiscono la prostatite asintomatica

La prostatite asintomatica, così come quella acuta e cronica, può essere scaturita da diversi fattori che variano in base al soggetto che ne è affetto. Nella maggior parte dei casi comunque si tratta di un’invasione dei batteri della flora intestinale nella prostata.

Tra i fattori più comuni che possono portare alla prostatite ci sono senz’altro un’alimentazione sbagliata, il fumo e il consumo di bevande alcoliche. Mangiare in modo irregolare infatti, soprattutto cibi ricchi di carboidrati oppure troppi formaggi, può aumentare il rischio di contrarre la malattia. Anche il fumo e le bevande alcoliche sono dei fattori a rischio poiché alterano la capacità di riparare e difendere i tessuti.

L’età e la genetica possono essere degli elementi da non sottovalutare tra le cause. Sembra infatti che gli uomini al di sopra dei sessant’anni siano più a rischio rispetto a chi ha qualche anno in meno (anche se in realtà la malattia si sta diffondendo anche tra i soggetti più giovani). Inoltre chi ha un soggetto affetto da prostatite in famiglia probabilmente sarà più esposto a contrarre il disturbo. La prostatite asintomatica può avere anche delle cause di natura sessuale.

Sembrerebbe che chi pratica il coito interrotto, chi ha un rapporto anale senza protezione e chi ha rapporti multipli non protetti possa avere delle conseguenze sulla prostata. Lo stesso vale quando si ha un periodo piuttosto lungo di astinenza sessuale e di eiaculazione. Non bisogna poi sottovalutare anche gli sforzi a livello muscolare che possono essere eseguiti da chi pratica sport (come la corsa o la bicicletta) oppure da chi esegue lavori particolarmente estenuanti.

Se da un lato la troppa sollecitazione dei muscoli può causare la malattia, anche un’eccessiva sedentarietà può essere nociva. Tra le cause ci possono essere anche delle tensioni emozionali e mentali come ad esempio vivere una quotidianità stressante e sregolata. In ultimo non bisogna dimenticare le disfunzioni del sistema immunitario o altre patologie che possono portare allo sviluppo dell’infezione.

PRODOTTO CONSIGLIATO PER LA CURA DELLA PROSTATITE

Cure e rimedi per la prostatite asintomatica

Come curare la prostatite asintomatica

Fortunatamente al giorno d’oggi esistono molti rimedi per curare la prostatite asintomatica. Tra quelli maggiormente consigliati ci sono i rimedi naturali per la prostatite, che non hanno effetti indesiderati ma sono molto efficaci per la risoluzione del problema.

Ad esempio potrebbe essere utile assumere i semi di palmo nano che diminuiscono il gonfiore della prostata e combattono l’infiammazione. Anche la quercitina riesce a contrastare tale tipo di infiammazione in maniera completamente naturale. Un altro valido alleato per la prostatite asintomatico è poi lo zinco minerale che oltre a combattere il problema rinforza anche il sistema immunitario.

Oltre ad assumere tali elementi è poi importante curare l’alimentazione, prediligendo alimenti ricchi di polifenoli e isoflavoni. Inoltre un ottimo aiuto per la prostatite può essere anche l’esercizio fisico, in particolare lo yoga. Questa disciplina non solo fa bene alla mente ma è in grado di rilassare la zona pelvica e contrastare i fastidi. Tra i rimedi più efficaci per allontanare la prostatite asintomatica vi è poi l’assunzione di Prostatricum.

Si tratta di un prodotto molto efficace nella battaglia contro la prostatite e può essere assunto da chiunque soffra di tale problema.

La sua caratteristica principale è un mix di elementi naturali (Zinc, estratto di Saw Palmetto, estratto di Echinacea, estratto di Ginkgo Biloba) che aiutano ad alleviare l’infiammazione, ripristinare i tessuti danneggiati, normalizzare l’attività della minzione e favorire nuovamente il desiderio sessuale. A causa della prostatite infatti potrebbe verificarsi un calo del desiderio e una leggera difficoltà nell’erezione.

Assumendo Prostatricum tre volte al giorno dopo i pasti sarà possibile eliminare completamente il problema in un unico corso. Il prodotto è efficace ed ha un’azione molto più rapida rispetto ad altri medicinali in circolazione.

 

Tags

Redazione

Curiamo la redazione di Curarsibene.it con passione ed impegno, cercando di dare quante maggiori informazioni utili ai nostri lettori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sgonfia la Pancia ed Elimina i GrassiSCOPRI DI PIU'