PROSTATITE

Prostata Infiammata: Cause e Rimedi

Qualche dettaglio in più sulla prostata infiammata

La prostatite è uno dei disturbi maschili fra i più classici, con un’incidenza di almeno una caso nella vita per poco meno del 10% degli uomini in tutto il mondo. La prostata infiammata è una definizione però estremamente generica, dato che esistono numerose forme di prostatite tutte contraddistinte da cause e sintomi differenti.

Sintomi che tuttavia trovano fattori comuni nei disturbi alla zona pelvica e inguinale per ovvi motivi.
I tipi di prostatite e dunque di infiammazioni sono quattro: la prostatite acuta di origine batterica detta Tipo I, la prostatite cronica di origine batterica o Tipo II, la prostatite cronica di origine non batterica di Tipo III e la prostatite asintomatica Tipo IV. Il Tipo III contempla inoltre due sottocategorie, la IIIA detta sindrome dolorosa pelvica cronica infiammatoria, e la IIIB non infiammatoria.

Comprendere a quale di questi quattro tipi appartenga la propria infiammazione della prostata è essenziale e può richiedere anche diverse analisi nel tempo, per comprendere il tipo di terapia corretta da associare. Esistono però dei medicinali capaci di dare beneficio a tutte le sintomatologie presentate da questi quattro tipi di prostatite.

Sintomi della prostata infiammata

I sintomi cambiano sensibilmente a seconda della tipologia di infiammazione e della causa. Va specificato però che per molti tipi di prostatite non si sono ancora identificate delle cause precise e i medici hanno proposto delle teorie ancora da confermare. È il caso delle infiammazioni di tipo abatterico o della classica prostata ingrossata, dove non è evidente una causa univoca e immediata.

A prescindere da ciò, fra i sintomi generali più ricorrenti ci sono ovviamente i disturbi urinari. Uno dei problemi onnipresenti è infatti la difficoltà nella minzione, con espulsione di piccole quantità di urina molto di frequente, a volte accompagnate da bruciori e fastidi, e l’irritante sensazione di non aver mai davvero svuotato completamente la vescica.
Frequenti sono anche i casi di nicturia, ossia l’impellente bisogno di urinare in particolare durante le ore notturne, causa di risvegli che rovinano notevolmente la qualità della vita di chi ne soffre.

L’infiammazione prostatica in alcune tipologie e stadi avanzati può comportare anche stati dolorosi importanti, con fastidi acuti che arrivano a coinvolgere persino i testicoli, la base del pene, l’ano e la fascia lombare della schiena, con tutto ciò che ne consegue. Non è raro inoltre che, prostata infiammata diventi sinonimo di disfunzione erettile e problemi relativi in ambito sessuale.
Tali sintomi non vanno dunque ignorati e minimizzati, a qualsiasi età essi compaiano. L’infiammazione della prostata è un problema che coinvolge più facilmente gli uomini in età avanzata, che tendono a trascurare alimentazione e salute, e ignorare i primi segnali scambiati per normali acciacchi della mezza età.

Potenziali cause della prostata infiammata

Trovare delle cause precise, come abbiamo già visto, non è ancora possibile salvo per le tipologie di prostatite correlate palesemente ad un’infezione di tipo batterico. Escludendo dunque le infiammazioni date da infezioni di questo tipo, per gli altri casi le teorie sono ancora in fase di studio.

Per la prostata ingrossata ad esempio si tende ad indicare come responsabile l’avanzamento dell’età coi conseguenti cambi ormonali dell’uomo. Per la prostatite abatterica si teorizza una potenziale natura autoimmune, disturbi ai nervi della prostata o traumi diretti derivati da attività sportive e forte stress.
Difficile stabilire dunque fattori di rischio sicuri, mentre la prevenzione passa per i soliti canali dell’alimentazione salutare, l’evitare alcolici e cibi irritanti o piccanti, ed evitare il sovrappeso.

Rimedi per la prostata infiammata

Un altro problema del non aver ancora ben chiare tutte le cause della prostata infiammata, (sempre escludendo quelle di origine batterica), è dunque la difficoltà nel trovare rimedi definitivi e cure.
Solitamente si agisce per andare a trattare i sintomi più che la condizione medica stessa, alleviando così i fastidi che essi comportano e riducendo lo stress e i disagi. Importantissimo è dunque il ruolo di farmaci mirati a determinate azioni benefiche per la prostata e il sistema urinario in generale. Non mancano ovviamente i medicinali classici, così come ottimi rimedi a base di prodotti di origine naturale. Prostatricum è uno di questi.

Cos’è Prostatricum

Prostatricum è un integratore alimentare, ossia non un farmaco per definizione ma un prodotto volto ad integrare nella dieta quotidiana dei nutrienti e delle sostanze specifiche che non sarebbe possibile reperire nella comune alimentazione. Questo prodotto è realizzato nel rigoroso rispetto delle normative EU, per offrire un aiuto che sfrutti al meglio la composizione al 100% naturale, mantenendo la completa assenza di effetti indesiderati tipica dei medicinali classici.

Prostatricum è formulato per migliorare la salute generale della prostata, restituendo benessere a chi soffre di infiammazioni a suo carico.
Viene venduto e spedito comodamente in tutta Europa, con flaconi da 30 capsule ciascuno. La dose da assumere è di 3 capsule al giorno, una dopo ogni pasto principale e i benefici iniziano a sentirsi già dopo un solo ciclo di assunzione.

Come funziona Prostatricum nel curare la prostata infiammata

Prostatricum funziona grazie all’azione di quattro ingredienti distinti, tutti già noti alla comunità scientifica e i fitoterapisti da decenni, ed ampiamente apprezzati nella cura dei sintomi della prostata infiammata.
Contiene l’estratto di Saw Palmetto dalla celebre Serenoa repens. Questa pianta del Nord America offre bacche da cui si estraggono sostanze essenziali come fitosteroli e flavonoidi, inibitori della 5-alfa-reduttasi.

L’estratto di Ginkgo Biloba offre a sua volta flavonoidi e gli importantissimi polifenoli. Migliorando la circolazione sanguigna, aiuta a ridurre l’infiammazione e migliorare la naturale capacità rigenerativa del corpo.
L’Echinacea, già ampiamente apprezzata nel trattamento di numerose infiammazioni, è di fatto un effice antinfiammatorio, che aiuta inoltre ad evitare la comparsa di infezioni batteriche che rischierebbero di peggiorare la situazione.
Ultimo ingrediente essenziale, lo Zinco, un minerale la cui carenza è strettamente correlata all’insorgenza di problemi come la prostata ingrossata, un prezioso alleato irrinunciabile dunque della salute maschile.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PERDI PESO CON QUESTA OFFERTA 4x1SCOPRI DI PIU'