Salute

Progesterone alto: Sintomi ed effetti collaterali

Il progesterone, insieme all’estradiolo, è uno degli ormoni femminili più importanti e non solo per il suo ruolo nella gravidanza, ma anche perché influenza altre funzioni dell’organismo, ad esempio da studi recenti emerge che il progesterone rallenta lo sviluppo del tumore al seno.

Cos’è il progesterone e a cosa serve

Il progesterone è anche conosciuto come ormone del corpo luteo, è un ormone steroideo che insieme ad altri ormoni prepara il corpo femminile alla gravidanza. Viene prodotto dalle ovaie e in piccola parte anche dalla corteccia delle ghiandole surrenali.

La prima cosa da dire è che in piccole porzioni viene prodotto anche dall’uomo, in questo caso è ovvio che la produzione avvenga esclusivamente da parte delle ghiandole surrenali. Proprio per questo livelli alti di progesterone nell’uomo indicano un problema al funzionamento di tali ghiandole.
Nelle donne il suo fondamentale ruolo è preparare l’utero ad accogliere l’embrione e quindi in seguito il feto, inoltre ha una funzione protettiva nei confronti dell’endometrio, nelle prime settimane di gestazione blocca la produzione di nuovi ovuli da parte dei follicoli, inoltre predispone le ghiandole mammarie all’allattamento. Questo ormone ha però anche altre influenze e in particolare sul seno, ossa, vasi sanguigni e pelle.

Fertilina Donna

I livelli del progesterone

I livelli di progesterone cambiano in base alla fase mestruale in cui ci si trova: nella fase follicolare, cioè nel periodo antecedente l’ovulazione, il progesterone è quasi del tutto assente, appena prima dell’ovulazione, che di solito avviene al quattordicesimo giorno del ciclo, i livelli di progesterone iniziano ad aumentare per poi ricominciare a diminuire dopo qualche giorno.

In questo periodo il suo ruolo è preparare la mucosa dell’utero ad accogliere gli ovuli fecondati. In tale fase è del tutto normale che vi sia un aumento della temperatura corporea dovuto proprio all’alto livello di progesterone in circolo, inoltre vi è un aumento del peso dovuto al fatto che l’organismo inizia a trattenere liquidi.

Si è detto che in seguito alla fase dell’ovulazione i livelli di progesterone scendono, questo non avviene se vi è una gravidanza, in questo caso i livelli continuano ad essere alti perché il corpo deve proseguire nei mutamenti necessari ad accogliere l’embrione e il feto. Dopo alcune settimane dall’inizio della gravidanza il corpo luteo viene sostituito dalla placenta che inizierà a produrre quantità molto elevate di progesterone. I livelli di questo ormone scendono dopo il secondo trimestre.

Nella fase della menopausa il livello di progesterone ritorna di nuovo quasi nullo, ecco perché in alcuni casi è consigliato assumere progesterone per via orale al fine di evitare problemi legati a questa delicata fase della vita. Sembra che l’uso di progesterone possa aiutare a tenere sotto controllo l’osteoporosi e protegga dal rischio di cancro al colon la cui incidenza aumenta dopo la menopausa.

Non mancano però anche pareri contrari a tale assunzione. Questo il normale andamento della produzione di progesterone da parte delle donne, ma vi possono essere delle anomalie, ovvero livelli di progesterone troppo elevati e che possono portare sintomi ed effetti collaterali. Ecco come si manifesta questo problema.

Perché monitorare il progesterone

I livelli di progesterone vengono analizzati tramite un semplice prelievo di sangue utile a monitorare i livelli di questo ormone. Le analisi di progesterone sono utili a valutare lo stato della fertilità della donna, ecco perché viene spesso controllato quando la donna non riesce ad avere una gravidanza.

Questa particolare attenzione consente anche di individuare con maggiore precisione il periodo fertile. Durante la gravidanza possono essere richiesti ulteriori esami per valutare il livello di progesterone perché se troppo bassi potrebbero esporre al rischio di un parto prematuro.

In questi casi è comunque possibile la somministrazione di ormoni. Vi sono però ulteriori casi di progesterone alto, ovviamente non è facile accorgersi di questo problema, si indaga sui livelli di progesterone solo in pochi casi, ovvero la mancata gravidanza, ma questo non vuol dire che i livelli non debbano essere sempre tenuti sotto controllo.

Fertilina Donna

Quali sono i sintomi di livelli di progesterone alto?

I sintomi che fanno presagire livelli di progesterone eccessivamente alti sono abbastanza subdoli, infatti nella maggior parte dei casi si tratta di irritabilità, variazioni di umore a cui però quasi tutte le donne sono abituate soprattutto nella fase dell’ovulazione in cui il livello di progesterone è normalmente alto. Possono inoltre verificarsi un aumento di peso, stanchezza, sudorazione eccessiva.

Altri disturbi sono strettamente connessi al ciclo mestruale, possono infatti verificarsi perdite di sangue inframestruali, mestruazioni particolarmente dolorose, durata delle mestruazioni particolarmente lunga abbondante o, al contrario, a gocce. Occorre quindi cercare di verificare bene i cambiamenti che si hanno nel ciclo mestruale e nel manifestarsi delle mestruazioni. Tali sintomi sono associati anche all’assunzione di progesterone durante il primo trimestre della gravidanza, questa può essere necessaria soprattutto in donne che hanno già avuto aborti spontanei. Il progesterone infatti è anche un miorilassante e di conseguenza va a tenere sotto controllo le contrazioni uterine che potrebbero causare un distacco della placenta e quindi un aborto.

Cause ed effetti collaterali di progesterone alto

Le possibili cause o effetti collaterali di livelli alti di progesterone sono differenti. Infatti può trattanersi di un problema collegato a disturbi del ciclo, ciò si verifica quando al termine della fase legata all’ovulazione e alla fertilità i livelli del progesterone non si abbassano. Un problema ben più grave che può manifestarsi con un’elevata produzione di questo ormone è un tumore all’ipofisi o all’ovaio.

A causare quest’anomalia può essere anche la sindrome AGS o di Aicardi Gautieres. Infine, può trattarsi di uno degli effetti collaterali legati all’assunzione di farmaci ormonali, come la pillola anticoncezionale, con un dosaggio non adatto alla paziente.
Deve anche essere sottolineato che durante la gravidanza una produzione particolarmente alta di progesterone può essere il sintomo di una gravidanza gemellare. In ogni caso è bene non sottovalutare un eccesso di produzione di progesterone.

Fertilina Donna

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI


Tags

Luana

Studentessa di Informatica alla Facoltà di Scienze di Tor Vergata, è blogger prolifica e scrittrice in erba. Aministratrice di oltre 200 domini sul web, si diletta nella scrittura di articoli relativi al SEO, salute e al Web Design.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DEPILAZIONE A LUNGO TERMINESCOPRI DI PIU'