Salute

Migliori rimedi naturali per curare Alluce Valgo

L’alluce valgo noto volgarmente con il termine di cipolla, esteticamente si manifesta come una sporgenza che si innesta sull’alluce e devia lo stesso al punto che ricopre le altre dita del piede.

RIMEDI CONSIGLIATI PER L’ALLUCE VALGO:

Una patologia che colpisce per lo più il genere femminile e in modo minore gli uomini, l’alluce valgo se non ben trattato può subire ulteriori disturbi come l’accumulo di liquidi nella parte esterna al dito dando vita ad una borsite, uno stato infiammatorio dovuto allo strofinamento della parte esterna del dito del piede con la scarpa o altri tessuti sintetici.

L’alluce valgo non ha un mero riflesso estetico, esso comporta in primo luogo una vera e propria compressione dell’osso del piede causando dolore e problemi di deambulazione che possono coinvolgere le altre dita, infatti la pressione dell’alluce sulle restanti dita del piede può compromettere la loro funzionalità.

In secondo luogo l’alluce valgo crea problemi ad indossare determinate calzature sopratutto se strette nella parte della punta.

Le cause che possono scatenare tale patologia possono essere ereditarie, derivanti da malattie tese alla deformazione ossea o a cattive abitudini.

In ogni caso prima di procedere all’utilizzo di antidolorifici o in alcuni casi all’intervento, è possibile prevenire o lenire gli effetti dell’alluce valgo con alcuni accorgimenti e rimedi naturali.

In questa guida si propongono una serie di rimedi naturali semplici da replicare a casa economici e veloci per cercare di fungere da palliativo agli effetti indesiderati dell’alluce valgo.

Rimedi naturali: calzature comode

I piedi sono il nostro asse portante insieme alla colonna vertebrale eppure spesso capita che vengano trascurati, usare calzature scomode con un tacco eccessivo o una punta stretta può nuocere gravemente alla salute dei piedi, stando stretti le ossa possono con il tempo deformarsi e condurre a problemi irreparabili.

Una soluzione naturale economica e veloce da eseguire è scegliere scarpe più comode, questo non vuol dire che una donna deve rinunciare da una scarpa alta o all’ultima moda, ma evitare che il piede rimanga compresso e non respiri all’interno della stessa.

Oltre alle scarpe è necessario usare calzini non sintetici che permettano la mobilità del piede e soprattutto la traspirazione.
Si consiglia, laddove, sia possibile di camminare a piedi a nudi per permettere alle dita del piede di poter stendersi liberamente e non subire compressioni, questo aiuterà il piede a mantenere la giusta conformazione e ad evitare compromissione delle ossa dei piedi.

Rimedi naturali: attività fisica

Chi soffre per un alluce valgo deve necessariamente cercare di non perdere la flessibilità del dito del piede, quindi è consigliato di svolgere esercizi che consentano di mantenere la mobilità del piede e vadano a distendere lo stesso, si tratta di piccoli movimenti che vanno eseguiti a ripetizione ogni giorno, lo scopo è permettere al dito di piede di rimanere flessibile.

Gli esercizi una volta imparati sono facili da ripetere anche da soli e non richiedono tanto tempo, quindi possono essere eseguiti senza problemi.
Ottimi sono anche i massaggi, effettuare un piccolo massaggio alle dita del piede ogni giorno favorisce l’elasticità dello stesso e riduce il dolore o il senso di affaticamento garantendo il buon andamento della circolazione sanguigna.

Una tecnica che di recente si sta affermando per chi opta per la soluzione del massaggio è combinare allo stesso l’utilizzo della curcuma, si tratta di una spezia nota per le sue innate proprietà rigenerative combatte il dolore ed allevia lo stato infiammatorio.

Rimedi naturali: “il pediluvio”

Un rimedio certamente poco costoso è mettere i pedi in ammollo in acqua calda addolcita dalla presenza di prodotti lenitivi come camomilla o estratto di lavanda , lo scopo è far rilassare il piede e rendere più morbida la pelle evitando l’effetto ruvido.

Oltre alla classica bacinella, sicuramente è un ottimo rimedio fare un idromassaggio per i piedi.
Tale immersione nell’acqua ha un effetto addolcente e combatte il dolore o lo stato infiammatorio.

RIMEDI CONSIGLIATI PER L’ALLUCE VALGO:

Rimedi naturali: impacchi

Una buona soluzione fai date per lenire il dolore e dare una sensazione di frescore all’alluce è avvolgere il piede in impacchi, si possono usare diverse materie prime come la camomilla o l’argilla.

Tutte materie note per l’effetto lenitivo, riattivano la circolazione del sangue e conferiscono alle dita dei piedi morbidezza e uno stato di rilassatezza da non trascurare.

Gli impacchi sono facile da fare e ripetere in casa, si tratta di un rimedio a basso costo che si consiglia come alternativa naturale all’utilizzo di pomate chimiche.

Rimedi naturali: il tutore “Footmate Valgus”

Footmate Valgus” è un tutore ideato con materiale “atossico ed ipoallenergico” con il quale è possibile rimediare alla distorsione dell’alluce valgo.

Il tutore non è difficile da usare, basta solo posizionare lo stesso all’altezza dell’alluce e possono essere usate calzature di diverso genere, perfino i sandali così come calzini o collant.

Il tutore è stato progettato per essere utilizzato nelle diverse fasi della malattia e si adatta facilmente a qualsiasi piede.
Si è dimostrato che il tutore ha un’efficacia immediata già dal primo impiego riduce il dolore e permette una deambulazione migliore al punto che i solo due settimane si ottengono risultati eccellenti.

Al fine di ottimizzare i risultati si consiglia di indossare il tutore tra le 6 o 10 ore giornaliere.

Rimedi naturali: “Footfix”

Footfix” è consigliabile per chi soffre di alluce valgo, ma si tratta di una deviazione ossea iniziale che non ha raggiunto forme croniche, il tutore prodotto in silicone è semplice da indossare viene posto come un guanto sul dito alluce e lo tiene bene disteso e soprattutto fa sì che lo stesso non vada a ricoprire le altre dita causando irritazioni.

Il materiale di cui si compone ovvero il silicone fa sì che il contatto con le restanti dita non causi irritazione e protegge la parte esterna dal’alluce dal contatto con la scarpa o il calzino evitando l’affflusso di liquidi e la formazione di eventuali borsiti.

Notevoli sono i vantaggi dall’utilizzo di “Footfix“, in media intorno ai tre mesi è possibile che la patologia scompaia, certo è necessario perché ciò avvenga che il tutore sia indossato con quotidianità, in quanto lo stesso riesce a tenere bloccato l’osso dell’alluce e svolge un’azione correttiva.

RIMEDI CONSIGLIATI PER L’ALLUCE VALGO:

 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PERDI PESO da soli 39 €SCOPRI DI PIU'