Salute

La maternità causa invecchiamento precoce di 11 anni? La ricerca shock

Ecco quanto scoperto da uno studio americano della della George Mason University.

Donne e maternità, un sogno, un rapporto che si crea fin da quando si è piccole. Il desiderio di avere un figlio si sviluppa in ogni bambina, fin dalla tenera età. E spesso si protrae nel tempo: del resto si tratta di un sogno senza età.

Ad oggi la maternità viene vissuta dai 20 anni fino a oltre 40 anni, perché non esiste più la “giusta età” per fare figli.

Alcune donne rimandano questa scelta privata per cercare prima di realizzarsi a livello professionale. Ma è certo che a livello fisico e mentale, vivere questa esperienza a vent’anni è diverso rispetto a ciò che si prova a 40. Ma in fase di scelta bisogna anche considerare altri aspetti.

Un recente studio però ha fatto notare che la gravidanza potrebbe causare un invecchiamento precoce.

Cosa dice lo studio americano sulla maternità

La ricerca in questione è stata effettuata da un team della George Mason University. Sono state chiamate in causa 1.505 donne di età compresa tra i 20 e i 44 anni. Lo studio, durato 3 anni, ha messo in mostra quelli che sono gli effetti della maternità.

I dati hanno spiegato che una madre subisce un invecchiamento cromosomico che possiamo quantificare a 11 anni. Il motivo? La maternità accorcia i telomeri di una donna per il 4,2%. La loro lunghezza viene associata a un invecchiamento rallentato e quindi anche a maggior longevità.

Ma attenzione, come fa notare l’autrice dello studio Anna Pollack, pubblicato su Human Reproduction, con tale ricerca non si dice alle donne di non fare figli. Si trattai di un modo per informare le donne senza per questo chiedere loro di cambiare le proprie scelte. Per la Pollack, il risultato potrebbe essere legato allo stress che si sviluppa in fase di crescita dei figli.

Care mamme, nessun allarmismo

L’ipotesi sostenuta con lo studio non deve creare allarmismi, soprattutto perché si va a scontrare con diverse teorie.

Per esempio, la giornalista Jordana Cepelewicz sostiene l’esatto contrario. Mette in luce una ricerca, nata dalla collaborazione tra USA e Danimarca, secondo la quale avere un figlio dopo i 40 anni, permette di arrivare a 100 anni.

Discorso analogo per uno studio dell’Università Ebraica di Gerusalemme, secondo il quale la gravidanza ha un effetto ringiovanente per le donne.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI


Tags

Salvatore

Appassionato di nuove tecnologie, adora lo sport a 360 gradi, dal calcio al basket, dalla scherma al golf. Amante della buona cucina, specialmente se mediterranea, considera viaggiare una delle più belle esperienze di vita, perché lo arricchisce dal punto di vista culturale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DEPILAZIONE A LUNGO TERMINESCOPRI DI PIU'