Salute

La cellulite e le sue forme

Elimina la Cellulite con la nuova crema X MUD

La cellulite è un disturbo fastidioso, una patologia di origine infiammatoria, a carico della pelle, più precisamente dell’ipoderma, collocato al disotto del derma. L’ipoderma è un tessuto connettivo sottocutaneo che presenta una natura fibro-adiposa, con presenza di collagene ed elastina.

Il tessuto connettivo di normale è molto vascolarizzato, per questo le cellule adipose ricevono dal sangue i grassi provenienti dalla demolizione dei trigliceridi, assunti con l’alimentazione, e cedono acidi grassi per fornire l’energia necessaria al corpo. In questo modo le scorie vengono eliminate.

Se il metabolismo cellulare è compromesso, si verifica invece un accumulo anomalo di grassi, gli adipociti divengono così più gonfi e si espandono, andando a modificare l’aspetto estetico della cute, generando così il fenomeno della cellulite. Questa patologia colpisce il tessuto a livello estetico e secondariamente a livello funzionale.

X MUD è il rivoluzionario trattamento a base di fango e argilla per la cura del tuo corpo e che ti aiuta ad eliminare la cellulite.

Nel momento in cui insorge la cellulite, si possono ben notare delle trasformazioni a carico della pelle, che variano a seconda della gravità:

  • Alterazione delle cellule adipose per quanto riguarda forma e volume, evento che causa evidenti rigonfiamenti;
  • Alterazioni del tessuto connettivo e del collagene;
  • Ritenzione idrica e stasi di liquido negli spazi intercellulari;
  • Manifestarsi di gonfiore e senso di pesantezza;
  • Arrossamenti, meno elasticità, capillari dilatati;
  • Comparsa di ematomi e zone doloranti con o senza tatto;

Questo disturbo colpisce principalmente cosce, glutei e fianchi, ma anche braccia e polpacci ed è piuttosto diffuso nella popolazione; ne soffrono in modo più o meno grave 8 donne su 10, ma ne è colpito anche il sesso maschile, seppur in modo più lieve, all’incirca 4 uomini su 10.

Cause della cellulite

A causare la cellulite non è un solo fattore, ma un insieme di cause come ad esempio: l’alterazione del microcircolo, l’assunzione di determinati farmaci, il disequilibrio ormonale, la vita sedentaria, la cattiva alimentazione, il fumo, l’obesità e anche fattori legati al sesso, alla razza e all’ereditarietà. Generalmente il problema compare fin dal periodo adolescenziale, momento in cui si verifica una vera e propria tempesta ormonale e il corpo inizia a cambiare. La cellulite può essere aggravata dal ciclo mestruale, durante il quale la pelle a buccia di arancia tende a essere più visibile, dallo stato di gravidanza e dalla menopausa.

Tipologie di cellulite: Come capire la cellulite al tatto.

Generalmente si possono distinguere quattro tipologie principali di cellulite, sulla base della localizzazione, delle specifiche caratteristiche e in relazione alla profondità raggiunta dall’inestetismo. Vediamole nel dettaglio:

Cellulite dura o compatta: colpisce soprattutto persone giovani e con forma fisica tonica. L’aspetto della pelle assume il classico effetto detto a “buccia d’arancia” con più o meno evidenti smagliature, localizzate su ginocchia, cosce e glutei. Caratterizzata da masse dure e poco mobili, questa forma può essere al tatto dolorosa. Per fortuna questo tipo di cellulite può essere curato e con ottimi risultati.

Cellulite flaccida o molle: è una forma che compare spesso in soggetti sedentari, in persone il cui peso è oscillante, ed è tipica di coloro con precedenti d’attività sportiva. Questo tipo di cellulite si localizza principalmente all’interno delle cosce e sulle braccia ed è caratterizzata dalla presenza di noduli induriti. L’effetto pelle a buccia d’arancia è ancora più visibile e le zone colpite appaiono flaccide. Questo tipo di cellulite colpisce soprattutto dopo i 30 anni d’età.

Cellulite Edematosa: inquesta forma di cellulite si genera un edema, cioè il ristagno di liquidi che conferisce al tessuto un aspetto gonfio e spugnoso. Al tatto può procurare intenso dolore e a volte lo si percepisce senza esercitare alcuna pressione. Questa forma colpisce principalmente la parte inferiore degli arti, con gonfiore ai polpacci e alle caviglie, favorendo col passare del tempo la comparsa di quella che comunemente viene definita “gamba a colonna”. Al tatto la pelle genera calore ed è facilmente esposta alla comparsa di lividi.

La cellulite mista: non è di per se una vera forma di cellulite, piuttosto rappresenta la comparsa in uno stesso soggetto di differenti situazioni istopatologiche. Questo tipo di cellulite è generalmente il più diffuso.

E’ importante tenere presente, la necessità di distinguere, la cellulite dall’accumulo di adipe o grasso; nelle adiposità localizzate la pelle è liscia e non presenta alterazioni superficiali, la palpazione della zona colpita non genera alcun dolore. Nei casi di vera cellulite l’aspetto del tessuto è spugnoso, ruvido, freddo e dolorante al tatto.

X MUD è il rivoluzionario trattamento a base di fango e argilla per la cura del tuo corpo e che ti aiuta ad eliminare la cellulite.

La cellulite e le sue forme
5 (100%) 1 vote

TI POTREBBE INTERESSARE:
Tags

Redazione

Curiamo la redazione di Curarsibene.it con passione ed impegno, cercando di dare quante maggiori informazioni utili ai nostri lettori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.