Cucina e alimentazione

Genitori prendete nota: quali sono i cibi salutari per bambini?

L’Organizzazione mondiale della Sanità descrive i bimbi italiani come i più grassi d’Europa: scopri come correre ai ripari.

Lo sapevi che nel nostro Paese almeno uno su tre bambini presenta problemi di peso?

A dirlo è l’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS), che descrive i bimbi italiani come i più grassi d’Europa. Un po’ come essere l’America del Vecchio continente. Molti studi e attente analisi effettuate sull’alimentazione hanno dimostrato però che vi sono buone abitudini da insegnare loro.

E noi andremo a scoprire insieme quali sono i cibi salutari che non dovrebbero mai mancare nell’alimentazione dei bambini. Perché? Semplice: ciò che mangiano da piccoli condizionano il tipo di salute che avranno da grandi.

Da dove si comincia: cosa far mangiare ai bambini

La parola d’ordine è equilibrio. I pasti dovranno sempre essere regolari e, soprattutto, essere completi. Non possono mancare almeno 5 porzioni di frutta e verdura, per poter contare su un buon apporto di vitamine, minerali e fibre. Indispensabili sono gli spuntini di metà mattina, che devono essere leggeri e ponderati, in modo da non andare a compromettere mai la fame davanti al pasto successivo.

E’ importante insegnargli a consumare cereali, preferibilmente integrali a partire dai 3 anni. Per farli crescere bene bisogna anche considerare le proteine, sia animali che vegetali: via libera a carne, pesce, uova e legumi. Sono fondamentali per la costruzione dei tessuti e favoriscono la funzione regolatrice, perché sono precursori di ormoni e molecole che operano sul funzionamento dell’organismo.

Non devono poi mai mancare gli alimenti ricchi calcio, come latte e latticini, ma anche broccoli e cavoli, pesce azzurro e mandorle.

Cosa è opportuno evitare?

E’ qui che si entra nel vivo del discorso. Pensiamo spesso che dire “no” ai nostri figli, alle sue voglie e desideri alimentari sia sbagliato. Invece non fa altro che formarlo al meglio.

E’ bene evitare patatine e merendine ricche di sale, con eccesso di zuccheri e grassi idrogenati. Impara anche a dire no a yogurt ripieni di panna, coloranti e additivi, senza dimenticare le bibite zuccherate, succhi di frutta o quei prodotti che sono ricchi di “calorie vuote”.

Approfondimenti:

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI


Tags

Alessandra

Web writer nata e cresciuta a Bologna, tra tortellini e canzoni di Lucio Dalla e Gianni Morandi. Studentessa di Lettere Moderne con la passione per la scrittura.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRODOTTO DELL'ANNO !SCOPRI DI PIU'