MICOSI

Fungalor: Migliore agente antimicotico per curare Micosi Funziona?!

La micosi alle unghie dei piedi, meglio nota come Tinea pedis, è un disturbo molto frequente (colpisce circa un quarto della popolazione) e antipatico.

Crea, difatti, un profondo senso di disagio e può causare una vera e propria infiammazione a carico dell’epidermide e dei tessuti; una diagnosi precisa e puntuale è, quindi, fondamentale per potere correre ai ripari.

Le cure lunghe ed estenuanti, da oggi, sono solo un antico ricordo e tutto questo grazie a Fungalor, un prodotto rivoluzionario completamente naturale che cura le micosi, a mani e piedi, e previene possibili ricadute.

Vediamo, quindi, nel dettaglio la sintomatologia correlata all’affezione e le principali caratteristiche del presidio.

1. I sintomi più rilevanti della micosi al piede

La micosi ai piedi non deve, in alcun modo, essere trascurata perché la diffusione dei parassiti può arrecare gravi danni al corpo umano.

I sintomi meritevoli d’attenzione sono i seguenti:

– lacerazione dell’epidermide tra le dita dei piedi;
– prurito;
– unghie fragili e di colore giallo;
– arrossamento della cutre;
– eccessiva sudorazione.

2. Che cos’è Fungalor e da che cosa è composto?

Fungalor, disponibile sotto forma di pratica crema, è un rimedio 100% naturale e non contiene, in quanto tale, alcuna sostanza potenzialmente nociva (paraffina e parabeni).

Il prodotto, oggetto di diversi test clinici, può essere inoltre usato da chiunque perché non presenta alcuna controindicazione e/o effetto collaterale.

I suoi componenti, come si evince dall’Inci, sono difatti i seguenti.

– Climbazolo: interrompe la crescita dei lieviti e della micosi, dona sollievo al prurito, uccide le cellule infette e inibisce la formazione di nuove colonie batteriche. Viene, inoltre, impiegato in caso di dermatite seborroica, eczemi e forfora.

– Farnesolo: lavora all’interno delle ghiandole sudoripare e arresta l’attività dei batteri che può, spesso, causare cattivo odore.

Svolge un’azione disinfettante, ammorbidisce la cute e rilascia un piacevole profumo di mughetto.

– Vitamina E: contrasta la desquamazione dell’epidermide.
– Olio essenziale di menta: regala una piacevole sensazione di freschezza alla pelle e riduce l’infiammazione.
– Arnica: ha un elevato potere antimicrobico nei confronti di batteri e funghi.

3. Come si usa Fungalor?

Fungalor deve essere usato quotidianamente (2 volte al giorno), ma i primi risultati sono visibili già dalle prime applicazioni; per la regressione totale dei sintomi e una completa guarigione sono, invece, necessarie circa due settimane.

Il rimedio agisce, verosimilmente, nel seguente modo.

– Due giorni per notare i primi segni di miglioramento in termini di bruciore e prurito.
– Quattro/cinque giorni per eliminare le vesciche.
– Una settimana per rigenerare la cute dei piedi.
– Dieci giorni per eliminare il cattivo odore.
– Quattordici giorni per risolvere, in via definitiva, la micosi.

Prima di intraprendere il trattamento, si consiglia di leggere attentamente quanto riportato sull’etichetta perché possono manifestarsi, anche se raramente, episodi di ipersensibilità verso uno o più componenti (in caso di reazione allergica si prega di interrompere le applicazioni e contattare immediatamente il proprio medico curante).

Il prodotto, contenuto in una pratica confezione, viene massaggiato sulla parte offesa detersa e perfettamente asciutta.

Fungalor, una volta aperto, deve essere consumato entro sei mesi; tenere, inoltre, il rimedio lontano dalla portata dei bambini e non ingerire.

Al raggiungimento dei risultati tanto sperati non bisogna, però, abbassare la guardia ed è, quindi, indispensabile seguire alcune buone norme.

– Corretta igiene quotidiana dei piedi.
– Uso di calze in cotone.
– Impiego di scarpe adeguate e traspiranti.
– Eliminazione di tutte le calzature che favoriscono la sudorazione dei piedi.
– Disinfezione periodica delle scarpe.

4. Fungalor funziona davvero?

Fungalor restituisce ai piedi il loro antico benessere e apporta i seguenti benefici.

– Completa regressione del prurito e dell’arrossamento.
– Riduzione dell’eccessiva sudorazione del piede.
– Epidermide vellutata e dall’aspetto sano.
– Risoluzione dell’infezione micotica.
– Interruzione della desquamazione cutanea.
– Completa rigenerazione della pelle lesa.
– Azione preventiva nei confronti di nuove possibili infezioni micotiche.
– Migliore aspetto e struttura delle unghie.

5. Dove si può acquistare Fungalor?

Fungalor non è disponibile nelle farmacie, parafarmacie, erboristerie o su siti web quali Amazon ed Ebay.
Per acquistare il rivoluzionario rimedio (attualmente in promozione a 39 euro invece di 78) è, quindi, indispensabile visitare la pagina ufficiale e compilare il modulo preposto inserendo i propri dati anagrafici e un recapito telefonico.

L’ordine, completato telefonicamente con l’aiuto di un operatore, viene evaso e la merce consegnata direttamente a casa dal corriere (le spese di spedizione sono gratuite e il pagamento avviene, in contrassegno, alla consegna).

6. Fungalor: la parola agli esperti

I dermatologi, dopo attente valutazioni e un’approfondita analisi dei dati clinici raccolti, non possono che consigliare Fungalor ai loro pazienti; il prodotto matiene, difatti, le promesse fatte indipendentemente dallo stadio dell’affezione in essere.

Il presidio attraversa gli strati più spessi dell’epidermide, favorisce l’eliminazione delle cellule morte e svolge un’importante azione preventiva.

L’applicazione costante del prodotto evita infine, secondo molti specialisti, nel 90% dei casi lo sviluppo di nuove recidive a carico di mani e piedi.

7. Fungalor: le opinioni dei consumatori

Fungalor riscuote un crescente successo tra individui di entrambi i sessi ed età diversa. I principali utilizzatori del prodotto sembrano essere, sulla base dei dati raccolti, nuotatori, assidui frequentatori di servizi igienici pubblici e individui che indossano scarpe non adeguate.

Molte persone hanno deciso di affidarsi a questo prodotto innovativo dopo avere intrapreso trattamenti lunghi, estenuanti e spesso non risolutivi.

Le opinioni raccolte confermano pienamente quanto già detto: il prurito regredisce, la pelle riacquista un aspetto sano e la micosi scompare definitivamente. Vi sono, infine, eccellenti valutazioni in merito all’ottimo rapporto qualità-prezzo e alla composizione, interamente naturale, della crema; non si riscontrano, infatti, tracce di parabeni e paraffina (elementi tossici per la pelle).

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI

Tags

Redazione

Curiamo la redazione di Curarsibene.it con passione ed impegno, cercando di dare quante maggiori informazioni utili ai nostri lettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.