Dimagrire

I quattro migliori esercizi per snellire le braccia

Avere le braccia flaccide e grosse è un problema che colpisce molte più persone di quelle che possiamo immaginare, in particolare le donne. Da un certo momento in poi, i muscoli abbandonano il proprio tono, facendo apparire la pelle cadente, e poco aggraziata. Questo infatti, viene vissuto come un vero e proprio inestetismo, specie durante i mesi estivi, quando è consuetudine indossare canotte e vestiti sbracciati.

La buona notizia però, è che grazie a qualche accorgimento, si ha la possibilità di far ritrovare la forma ideale alle proprie braccia. Se ti senti far parte di questa categoria quindi, non abbatterti, perché abbiamo pensato ad una serie di esercizi che ti aiuteranno a combattere questo fastidioso problema. Inoltre, un consiglio che ci sentiamo di darti, è quello di mantenere ben idratata la pelle, di modo che mantenga la sua elasticità, fondamentale per contrastare l’apparizione di possibili smagliature date dal dimagrimento.

Quali esercizi svolgere per snellire le braccia

All’interno del mondo dell’allenamento ci sono molteplici esercizi e varianti che potresti adottare per dimagrire le braccia e renderle più toniche. In questa sede specifica però, ci riferiamo a degli esercizi che puoi svolgere anche a casa o al parco, di modo che tu non ti senta obbligato ad iscriverti in palestra. Per aiutarti, potresti semplicemente avere a disposizione un tappetino e due pesi, gli unici oggetti che ti serviranno per allenarti.

Quello che ci teniamo a sottolineare è che, qualora tu non faccia sport da molto tempo, nei giorni successivi agli esercizi potresti sentire qualche dolorino, ma è del tutto normale. Anzi, in realtà, se il giorno dopo non avverti nessun tipo di fastidio, significa che hai fatto troppo poco sforzo, e che la prossima volta dovrai aumentare i pesi o la durata dell’allenamento.

Infine, un timore che hanno molte donne, è quello di sviluppare troppo il muscolo, e di avere delle forme poco femminili. In realtà, questa paura è infondata, in quanto le braccia grosse e muscolose si sviluppano a donne che si allenano costantemente, alzando pesi piuttosto notevoli. Non temere quindi di creare un tono muscolare eccessivo, perché non avverrà.

Alzate laterali

Questo esercizio è uno dei più classici e più conosciuti per dare tono alle braccia. Infatti, anche per chi vive l’ambiente della palestra, le alzate laterali sono un must. Se sei alle prime armi però, e prediligi l’allenamento a casa, ti consigliamo di iniziare senza pesi, di modo da poter capire nel corso del tempo quali sono i pesi che puoi sollevare.

Lo svolgimento dell’esercizio è molto semplice, in quanto è sufficiente mettersi in piedi con le gambe leggermente divaricate, ed alzare le braccia fino all’altezza delle spalle. Si chiamano alzate laterali proprio perché il movimento delle braccia deve avvenire lateralmente, nonostante si possa anche tenere in considerazione la versione frontale.

In entrambi i casi, le braccia verranno messe leggermente sotto sforzo, e con buona costanza, ritroveranno man mano la propria tonicità. Se senza pesi l’esercizio ti sembra troppo leggero, puoi alzare le braccia tenendo in mano due bottigliette d’acqua, o qualsiasi oggetto che abbia un peso sostenibile. Quello che ti raccomandiamo però, è che i pesi che andrai a sollevare pesino esattamente nello stesso modo, altrimenti lavorerai in modo non equilibrato.

Piegamenti per tricipiti

Per fare questo esercizio, devi avere una buona forza nelle braccia, anche se tutti partiamo da zero. Anche in questo caso, chi si allena in palestra, ha provato più di una volta a stimolare i tricipiti con questo tipo di piegamenti. Per intenderci, il tricipite è la parte bassa del braccio, quella maggiormente critica per le donne. Per allenarli però, non servono chissà quali esercizi, ne bastano 2 o 3, fatti bene.

Per svolgere questo esercizio ti servirà un sostegno mediamente basso, come per esempio una sedia, ma che sia stabile e duro. Evita di utilizzare il letto o il divano, che ti rendono più difficile l’esecuzione corretta. In sostanza, dando le spalle alla sedia, devi appoggiare le mani alla sua estremità, ed allungare le gambe di fronte a te. Piano piano poi, scendi con i glutei verso il pavimento, e cerca di risalire utilizzando la forza delle braccia.

Se ti riesce difficile, non scoraggiarti, perché è del tutto normale. Datti tempo ed allena la parte un giorno sì ed uno no. In questo modo, farai riposare le braccia senza perdere gli sforzi fatti nei giorni di allenamento.

Piegamenti classici

Anche in questo caso, l’esecuzione dei piegamenti richiede una forza piuttosto notevole nelle braccia. Questo esercizio infatti, viene principalmente eletto dagli uomini, che hanno molta meno difficoltà del genere femminile. Però, se stai cercando un buon modo per risollevare il tono delle braccia, questo è un ottimo alleato. Lo svolgimento dell’esercizio è piuttosto semplice, anche perché molto conosciuto anche da coloro che non frequentano le palestre.

Partendo dalla posizione prona, e con le punte dei piedi perpendicolari al pavimento, spingiti sulle braccia per alzarti, cercando di non incavare la schiena. Se sei alle prime armi, un ottima variante è quella di poggiare le ginocchia sul pavimento, e fare perno su di esse; in questo modo vedrai che lo sforzo sarà comunque elevato, ma riuscirai sicuramente a svolgerlo in modo corretto e completo.

Andare a correre

Per quanto sia sottovalutato, anche andare a correre è  un esercizio molto utile per snellire le braccia. Anche se lo dai per scontato, nel momento in cui corri, le tue braccia fanno un movimento circolatorio, che ti aiutano durante la corsa. In realtà però, anch’esse fanno uno sforzo non indifferente, specie se il tempo d’allenamento viene prolungato.

La buona notizia è che per ottenere buoni risultati con la corsa, non è necessario correre 2 ore al giorno, bensì 50 minuti per 3 volte a settimana. Chi inizia a correre poi, nella maggior parte dei casi, vive l’allenamento come un’esperienza positiva, poiché svolta all’aperto, ed inizia a svolgerla regolarmente e con il sorriso sulle labbra.

Come integrare l’attività fisica per tornare in forma: LimoZen

Come dicevamo inizialmente, anche l’alimentazione ed uno stile di vita sano sono fondamentali per riuscire ad ottenere risultati soddisfacenti a livello fisico. Anche l’integrazione alimentare naturale però, può darti un aiuto non indifferente. In questo caso, per riuscire a perdere peso in modo sano, potresti aiutarti con LimoZen. Questo integratore 100% naturale infatti, grazie agli ingredienti che lo compongono, svolge una serie di funzioni che aiutano l’organismo a liberarsi dagli accumuli di grasso, anche quelli localizzati.

Limozen

Le compresse contenute all’interno della confezione apportano al fisico tutti i benefici della curcuma, dello zenzero e del limone. Questi tre alimenti infatti, sono ormai piuttosto conosciuti per le loro proprietà benefiche, ma anche per l’azione dimagrante, che non resta in secondo piano. LimoZen ti aiuta sotto diversi punti di vista:

  • Stimola la termogenesi ed il metabolismo, permettendoti di bruciare più calorie durante la giornata
  • Aumenta il senso di sazietà, aiutandoti a non sgarrare fuori dai pasti principali
  • Regolarizza la digestione
  • Ripulisce il fegato dalle tossine, aiutandolo a ritrovare la propria salute

Come vedi, LimoZen è un integratore che può aiutarti su più fronti. Alla luce delle numerose richieste da parte del pubblico, ancora per qualche giorno rimarrà attiva una promozione vantaggiosa. In sostanza, acquistando una confezione dell’integratore, ne avrai una seconda in regalo.

Inoltre, per aiutarti a non dimenticare l’assunzione delle compresse, insieme alle due confezioni di LimoZen ti sarà dato in omaggio il porta compresse elettronico. In questo modo potrai impostare l’ora in cui devi prendere le pillole, e la confezione inizierà a suonare all’ora prestabilita. Così facendo, potrai seguire il tuo percorso in modo completo, e senza doverti premurare tutti i giorni di prendere la compressa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.