SaluteSESSO

Disfunzione erettile giovanile: ecco come risolvere il problema

La disfunzione erettile giovanile è un disturbo consistente nell’incapacità più o meno persistente a compiere un atto sessuale in maniera fisiologica; si tratta di una delle più comuni anomalie sessuali che coinvolge un corretto svolgimento del coito.

Se è transitoria, tale disfunzione viene considerata come una manifestazione molto comune nell’uomo; se invece è continua, costituisce un problema medico che richiede una terapia adeguata.

Erezione del pene

L’erezione del pene è un riflesso nervoso dipendente da fibre del midollo spinale, che provoca l’inturgidimento, l’aumento di volume e di lunghezza dell’organo erettile maschile; tale fenomeno insorge se preventivamente si è verificata un’eccitazione sessuale che interessa la sfera psico-emotiva.

Dal punto di vista organico l’erezione dipende da manifestazioni a carico di:

– sistema circolatorio;
– apparato endocrino;
– sistema nervoso:
– apparato genitale;
– sistema renale;

a cui si sommano anche manifestazioni di natura psicologica.

In condizioni fisiologiche l’erezione si presenta come un’attività riflessa di tipo involontario, innescata dalla stimolazione tattile dei meccanorecettori presenti soprattutto sulla superficie del glande; tali stimoli, uniti ad altri di natura visiva, uditiva, tattile ed olfattiva, vengono poi integrati a livello dei centri nervosi spinali.

Da questi centri spinali nasce la risposta che produce un aumento di flusso ematico nel pene con conseguente erezione.
I corpi cavernosi sono due organi vascolari con una struttura molto simile a quella delle spugne; incamerando notevoli quantità di sangue, aumentano di volume e determinano l’inturgidimento dell’organo penieno.

Che cos’è la disfunzione erettile giovanile

La disfunzione erettile giovanile è un disturbo della sfera sessuale per cui il pene non è in grado di inrturgidirsi e quindi di penetrare all’interno della vagina; viene considerata come l’espressione clinica di un problema a monte, che può riguardare uno o più meccanismi coinvolti nell’erezione.

Di solito questa anomalia sessuale si manifesta durante la fase di andropausa, quando la modificazione dell’assetto ormonale maschile altera tutti i processi ad essa collegati; ma può insorgere anche in età giovanile.

Le cause che stanno alla base di tale disturbo sono numerose e di varia natura, tanto che spesso si rivela particolarmente difficile identificarle con sicurezza; inoltre molto spesso accade che gli uomini colpiti da disfunzione erettile provino vergogna nell’esternare tale problematica e preferiscano non interpellare uno specialista che potrebbe aiutarli a guarire.

L’impatto psicologico di una sindrome di questo tipo può essere devastante proprio perché un uomo si sente inferiore e sminuito se non è in grado di avere una vita sessuale soddisfacente; questo fatto diventa particolarmente evidente se chi ne soffre appartiene ad una fascia d’età giovanile.

Per un giovane uomo, infatti, la virilità rappresenta un requisito indispensabile per poter condurre una vita sessuale appagante, che condiziona poi tutta la sua personalità.

Alla base della disfunzione erettile vi possono essere numerose cause fisiche, che sono:
– aterosclerosi;
– diabete;
– sclerosi multipla;
– ipertensione arteriosa;
– cardiopatie;
– patologie renali;
– anomalie anatomiche del pene;
– obesità.
Anche l’assunzione di alcuni farmaci condizionano un normale funzionamento dell’organo maschile, e precisamente:
– diuretici;
– ipotensivi, in particolare i betabloccanti;
– ipolipemizzanti;
– corticosteroidi;
– antinfiammatori;
– antiulcera;
– antistaminici;
– antiepilettici;
– antiandrogeni per la cura dell’iperplasia prostatica behnigna;
– antipsicotici, soprattutto farmaci contro la schizofrenia;
– antidepressivi;
– citotossici e chemioterapici.

Uno scorretto stile di vita può notevolmente influenzare il processo di erezione; quando l’alimentazione non è equilibrata né rispetta normali quantità di nutrienti, oppure se è presente un’esagerata assunzione di bevande alcoliche, la vita sessuale viene fortemente condizionata.

Per quanto riguarda l’influenza dei fattori psicologici è importante ricordare che la disfunzione erettile è fortemente condizionata da essi; infatti può insorgere anche in presenza di un buon desiderio sessuale.

Vi sono alcune cause psicologiche ed emozionali che influenzano la capacità di erezione per l’organo maschile, tra queste:

– ansia, tutte le situazioni ansiogene determinano un coinvolgimento del sistema nervoso autonomo, che è il principale responsabile del funzionamento dell’organo erettile; pertanto se l’individuo è sottoposto a situazioni di stress, di paura, di preoccupazione o comunque di disagio generalizzato, non è in grado di avere una vita sessuale soddisfacente;
– depressione, un basso tono dell’umore accompagnato da sfiducia, tristezza e tensione emotiva, sono fattori inibenti sull’erezione; bisogna ricordare che, come accennato sopra, anche l’impiego di farmaci antidepressivi svolge un’azione inibente sulla funzionalità erettile;
– traumi emotivi, qualsiasi trauma emotivo conseguente ad incapacità relazionali, impossibilità ad instaurare relazioni interpersonali, ma soprattutto inesperienza sessuale sono fattori scatenanti per la disfunzione erettile.

Fino a pochi anni fa gli esperti erano convinti che oltre il 90% delle problematiche di erezione dipendesse unicamente da fattori psicologici, mentre le più recenti linee guida hanno dimostrato che la disfunzione erettile, nella maggioranza dei casi, è legata ad una causa organica.

Quali sono i rimedi per la disfunzione erettile giovanile

– Bio Tauro

Bio Tauro è un integratore alimentare che svolge un’efficace azione tonica durante il rapporto sessuale; è composto da arginina, che è un amminoacido ad azione vasodilatatoria, e succo di barbabietola, particolarmente ricco di flavonoidi e gruppi vitaminici, che inducendo un aumentato rilascio di ossido nitrico provocano una vasodilatazione periferica, aumentando l’apporto di sangue all’organo maschile.
Ginseng, tribulus e schizandra esplicano un’azione tonificante, mentre lo zinco e la vitamina C migliorano la qualità dello sperma.
La confezione contiene 60 compresse, di cui devono essere assunte due al giorno.

Oppure leggi la recensione su Bio Tauro

– Eretron Aktiv

Eretron Aktiv

Eretron Aktiv è un integratore costituito da estratto di SAW palmetto, che, offrendo una ricarica energetica, prolunga l’erezione e la qualità dello sperma; l’estratto di foglie di tanax ginseng funziona aumentando qualitativamente e quantitativamente l’azione degli spermatozoi; infine il selenio stimola un maggiore afflusso di sangue all’organo erettile, aumentandone sia il volume che le dimensioni.
Si tratta quindi di un integratore ad elevata azione afrodisiaca.

Oppure leggi la recensione su Eretron Aktiv

– Size Plus Gel

SizePlus Gel

Si tratta di un gel da utilizzare quotidianamente applicandolo sull’organo maschile per effettuare delicati massaggi dalla base verso l’apice. In questo modo si ottiene un aumento delle dimensioni del pene di cinque centimetri in un mese, che garantisce un orgasmo prolungato e molto intenso.
I principi attivi che costituiscono questo prodotto sono la vitamina C, l’arginina, il burro di mango e l’estratto d’alga.

Oppure leggi la recensione su Size Plus Gel

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI


Redazione

Curiamo la redazione di Curarsibene.it con passione ed impegno, cercando di dare quante maggiori informazioni utili ai nostri lettori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRODOTTO DELL'ANNO !SCOPRI DI PIU'