Dimagrire

Dimagrire un chilo al giorno: tra il possibile e l’impossibile

Il benessere fisico non è mai stato al centro dell’attenzione come di questi tempi. Le informazioni, le nozioni, i consigli che ci vengono offerti sono innumerevoli, motivo per il quale si tende ormai a parlare di disinformazione, più che di informazione. Nello specifico, specialmente andando verso l’estate, molte persone iniziano ad allarmarsi, cercando qualsiasi modo per perdere quei chili che risultano di troppo. Chi vorrebbe perdere peso velocemente, chi in una settimana, chi senza fare sport, chi addirittura stabilire quanti grammi perdere ogni giorno. La realtà delle cose però, è ben diversa. Come vedremo meglio successivamente, perdere peso è un gioco da ragazzi, dimagrire in modo sano un po’ meno.

Perdere peso non significa dimagrire

La prima considerazione che è importante fare riguarda la distinzione tra il dimagrimento di un soggetto, e la perdita di peso. Nella maggior parte dei casi infatti, si rischia di cadere in un fraintendimento apparentemente banale, ma in realtà molto importante per la buona riuscita del risultato finale. Come dice il termine stesso, la perdita di peso implica il semplice abbassamento dei valori numerici che vediamo sulla bilancia, senza stare a porci troppe domande riguardo alla massa muscolare, alla massa grassa e ai liquidi. In definitiva, perdere peso non è difficile, ma solo perché è sbagliato.

si può perdere un chilo al giorno

Puoi perdere peso riducendo l’assunzione di kcal all’interno del giorno, ingerendo meno carboidrati e zuccheri, seguendo una delle infinite diete naturali, e abbinarci la classica camminata veloce. Il risultato però, è sempre lo stesso: dopo le prime settimane di grande gratificazione, i numeri sulla bilancia ricominciano a salire, e lo sconforto inizia a farsi sentire. Questo avviene perché l’unione di diete ipocaloriche all’attività aerobica ti porta inevitabilmente verso la distruzione della massa muscolare, che viene tradotta in maniera positiva sulla bilancia, ma non all’interno del tuo organismo. In altre parole, la percentuale di massa grassa rimane invariata, e diminuisce quella della massa muscolare.

Il problema della ritenzione idrica

Questa situazione tende a verificarsi molto spesso, a causa dell’impazienza che abbiamo nel voler perdere peso senza dare la dovuta importanza al percorso che andrebbe svolto. Inoltre, un altro fattore da non sottovalutare, sono i liquidi. In una prima fase, quando si cambia l’alimentazione, la maggior parte dei kg che lasciano il tuo corpo sono solamente liquidi, che non hanno nulla a che vedere con la diminuzione del tessuto adiposo. Il motivo per il quale si può definire inutile il fatto che tu ti sottoponga ad un’alimentazione serrata e sbilanciata, è dovuto sostanzialmente al fatto che prima o poi, il metabolismo ti abbandonerà.

La fase di stallo

Senza entrare troppo nel dettaglio, nel momento in cui si inizia una dieta ipocalorica, il corpo subisce uno stravolgimento, che porta alla successiva e temporanea perdita di peso. Dopo poco tempo però, quando il metabolismo si è abituato alla nuova alimentazione, si entra in una fase di stallo, nella quale diventa improbabile, se non impossibile, perdere ulteriormente peso. Procedendo in questo maniera, l’unico modo che si ha per continuare a perdere peso è quello di mangiare sempre meno, aumentando fattori come la stanchezza, il nervosismo e i problemi intestinali. 

In conclusione quindi, è possibile perdere peso velocemente? Sì, certo che lo è. Sta a te decidere se ti importa che siano 5 kg di muscoli o di grasso.

Come dimagrire per non prendere più peso

Quello che abbiamo spiegato fino a qui è esattamente quello che non deve essere fatto se desideri dimagrire in modo corretto e duraturo, senza avere il pensiero di prendere un kg da un giorno all’altro. Innanzitutto è importante che tu capisca i tre elementi fondamentali che costituiscono questo argomento: la massa magra, la massa grassa e la percentuale di liquidi nel corpo. Detto in altri termini, pesarsi sulla bilancia classica è riduttivo, e alle volte persino dannoso. Questo perché il numero che viene indicato sull’apparecchio non viene suddiviso in base ai tre elementi sopra citati, e potrebbe dare un’idea sbagliata di quello che costituisce realmente il tuo peso.

Perdere peso o massa grassa?

Sapevi che i muscoli pesano di più del tessuto adiposo? Questo è un fattore importante da tenere in considerazione, ma che in pochi sanno. La massa grassa infatti, pur essendo volumetricamente più considerevole, è più leggera, motivo per il quale il peso corporeo dovrebbe essere maggiormente legato alla quantità di massa magra. Non è un caso infatti che gli atleti presentino un peso corporeo maggiore rispetto alle persone con un volume corporeo simile, ma che non fanno attività fisica. Dopo queste considerazioni, converrai che iniziare un regime ipocalorico, insieme all’attività aerobica, non sia la soluzione per dimagrire correttamente; anzi, è il modo migliore per bruciare quel poco che di buono hai nel corpo: i muscoli.

perdere massa grassa

In definitiva quindi, la perdita di peso non coincide assolutamente con la perdita di grasso. E’ possibile che ora tu ti stia chiedendo quale sia il modo corretto di dimagrire, e lo andiamo a vedere nell’immediato. Innanzitutto, come nello studio, nello sport e nel lavoro, la pazienza e la costanza premiano. Nessun atleta arriva alle Olimpiadi senza passare prima dagli allenamenti costanti, dall’alimentazione sana e dalla fatica. E quindi, ci dovrai passare anche tu. In prima analisi, prima di intraprendere qualsiasi percorso alimentare o di allenamento, è importante che tu abbia una chiara idea di quali siano i tuoi valori interni, così da poter capire in che modo andare a lavorare.

Come sapere se stai perdendo grassi, liquidi o muscoli

Attraverso l’utilizzo di un semplice plicometro, o di una bilancia impedenziometrica, in pochi secondi hai la possibilità di scoprire quali sono le percentuali di massa magra e massa grassa del tuo corpo. Successivamente, a meno che tu sia un’esperto del settore, o un’appassionato di fitness, ti consigliamo di portare i tuoi dati da un dietologo, che saprà fornirti il giusto regime alimentare affinché il tuo tessuto adiposo si riduca nel tempo. Lo stesso discorso vale per l’attività fisica, ma ci teniamo a fare una sottolineatura.

La maggior parte delle persone che cerca di dimagrire, evita l’attività anaerobica perché pensa che possa inficiare negativamente sul risultato finale, ma la realtà è un’altra. Un corpo con una bassa percentuale di massa muscolare avrà un metabolismo lento, che porta maggiori difficoltà nella perdita di peso. La soluzione quindi, quando si decide di fare dello sport abbinato ad un’alimentazione sana, è quella di trovare il giusto compromesso tra attività come la corsa, a quelle come il sollevamento di pesi in palestra. In questo modo è possibile mantenere alto il metabolismo, aumentare la massa magra, e bruciare i grassi.

Il miglior strumento per tenere traccia dei progressi

Un ulteriore consiglio che ci sentiamo di darti è quello di monitorare i progressi che fai ogni giorno, di modo da poterti rendere conto anche nel breve termine dei risultati che stai ottenendo. Un ottimo modo per poterlo fare è indossare uno smartwatch che evidenzia la durata dell’esercizio, la frequenza cardiaca e le calorie che stai bruciando, in maniera che tu sappia perfettamente come sta andando l’allenamento. Dopo che la nostra redazione lo ha testato ed approvato, ti consigliamo di dare un’occhiata a questo smartwatch.

dimagrire camminando smartwatch
CLICCA SULL’IMMAGINE PER VEDERE L’OFFERTA

Alimentazione ed integrazione

Come avrai potuto notare, un’alimentazione sbagliata o squilibrata ha un’impatto primario sulla riuscita del dimagrimento corretto. Senza dilungarci eccessivamente, ti proponiamo alcuni consigli e suggerimenti affinché la tua dieta possa aiutarti nel raggiungimento del tuo obiettivo. Innanzitutto, sfatiamo il mito che bere acqua fa dimagrire. Sembra una banalità, ma è una credenza che molte persone hanno. Il concetto giusto è che bere acqua aiuta a dimagrire se questa prende il posto di alcolici, succhi di frutta o bevande zuccherate, ma è da sottolineare che non possiede alcuna capacità di aumentare il metabolismo. Bere molta acqua è utile durante le diete metaboliche, laddove i reni e il fegato rischiano di subire un sovraccarico a causa della quantità di proteine consumate; mantenendo alto il tuo livello di idratazione quindi, eviti di incorrere in questo tipo di problematica. Infine, se bevi poca acqua, potresti riscontrare problematiche nel transito intestinale, che portano inevitabilmente del gonfiore.

Un altro suggerimento è senz’altro quello di evitare il sale, senza obbligarti a mangiare dei cibi totalmente privi di gusto. Il sale è uno dei principali fattori che causano la ritenzione idrica, in particolar modo nella fascia addominale e nelle gambe. Nelle donne, questa situazione si traduce molto spesso nella presenza della classica buccia d’arancia. Il nostro consiglio quindi, è quello di ridurre quanto più possibile l’assunzione di sale all’interno delle giornate, senza arrivare ad escluderlo del tutto.

L’ultimo tasto da dover toccare, ma non per importanza, è quello dell’integrazione. Anche in questo caso c’è un’eccesso di disinformazione mai visto prima, che purtroppo porta più delusione che risultati. Grazie alla nostra esperienza nel settore però, abbiamo selezionato un integratore naturale che ha trovato molto successo tra il pubblico: stiamo parlando della Piperina e Curcuma. Questo integratore, che si compone per l’appunto da queste due sostanze, ha degli effetti benefici e rapidi sull’organismo, consentendo la perdita di peso in maniera corretta.

 

La Piperina, attraverso l’aumento dei succhi gastrici intestinali, agisce direttamente sul metabolismo favorendo l’eliminazione del grasso accumulato; la Curcuma invece, protegge lo stomaco dall’acidità dei succhi gastrici così da prevenire il bruciore di stomaco, e allo stesso tempo depura l’organismo attraverso l’eliminazione delle tossine e dei liquidi in eccesso. Un’altra sostanza contenuta all’interno di questo integratore è il Silicio Colloidale, che oltre ad aumentare le prestazioni dell’integratore in sè, protegge le ossa, i tendini e la pelle. Un aspetto da non sottovalutare è che l’integrazione con Piperina e Curcuma aiuta anche a ridurre il senso di fame, fondamentale quando si approccia ad un nuovo percorso di dimagrimento. Nonostante la sua efficacia sia stata provata, ci teniamo a sottolineare che l’assunzione di questo integratore è da intendersi all’interno di un’alimentazione sana ed equilibrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PERDI PESO CON QUESTA OFFERTA 4x1SCOPRI DI PIU'