Cucina e alimentazione

Diabete di tipo 2: bere caffè ti permette di prevenirlo

Nuovo studio fondamentale per ridurre il rischio di diabete: bere caffè moderatamente fa bene!

Gustoso, piacevole e molto amato dagli italiani. Il caffè è un prodotto che è il vero simbolo dell’italianità, pronto ad accompagnare le nostre giornate in momenti diversi.

E oltre a tenerci svegli e donarci una buona carica, permette anche di prevenire il diabete di tipo 2. Si tratta della forma di diabete più frequente, che colpisce in età matura fino al 90% dei casi.

E’ questa l’importante scoperta riportata su Nutrition Reviews, dove è stato pubblicato un documento di revisione che testimonia i benefici del caffè. Sarebbe perfetto per diminuire anche il rischio di diverse malattie, tra tutte l’Alzheimer. L’utilizzo quotidiano e moderato di questa bevanda va a ridurre del 27% i rischi.

E’ però fondamentale che le tazzine assunte siano 3, al massimo 5, senza mai superare tale quantità. In caso contrario, spesso, insonnia e tachicardia ti aspettano dietro all’angolo.

Che cosa dice lo studio sull’uso del caffè

Su Nutrition Reviews ci si concentra, nello specifico, sulla funzione che il caffè ha rispetto al diabete di tipo 2. Nel 2016 l’Oms (Organizzazione mondiale della sanità) aveva provveduto a rimuovere il caffè dalla lista degli elementi cancerogeni. E ora, dopo ben trenta studi scientifici condotti, si parla addirittura delle sue proprietà benefiche. E’ in grado di scatenare diverse situazioni che vanno a prevenire la malattia del diabete.

Perché è vero che spesso parliamo di quali siano gli effetti spiacevoli del caffè nel caso di un assunzione eccessiva, ma pochi parlano di quanto faccia bene. E soprattutto del perché! Proprio per questo lo studio ha voluto evidenziare i vantaggi legati a questo gustoso ingrediente.

E allora vediamo quali sono gli effetti positivi che si ottengono consumando il caffè:

  • Produce un effetto stimolante sulle secrezioni gastriche e biliare, quindi è ottimo per favorire la digestione;
  • Ha un ottimo effetto lipolitico, perché stimola l’idrolisi dei lipidi;
  • E’ dotato di funzione energetica.

Attenzione a non esagerare!

Troppi caffè sono sconsigliatissimi perché possono causare un effetto anoressizzante, diventando così una sostanza capace di spegnere lo stimolo della fame. La caffeina può causare problemi significativi a tutte quelle persone che soffrono di insonnia o di ipertensione.

Per questo, è bene evitare sempre di andare oltre i limiti consigliati.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI


Tags

Alessandra

Web writer nata e cresciuta a Bologna, tra tortellini e canzoni di Lucio Dalla e Gianni Morandi. Studentessa di Lettere Moderne con la passione per la scrittura.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRODOTTO DELL'ANNO !SCOPRI DI PIU'