Dimagrire

Cyclette, va bene per snellire le gambe? Ecco lo studio

Il dimagrimento localizzato è un argomento che trattiamo spesso su Curarsi Bene. Se vuoi dimagrire nella zona delle gambe e stai valutando di fare la cyclette, dovresti continuare a leggere. Non solo parleremo del dimagrimento localizzato in generale, e di quanto sia possibile mirare gli effetti di un allenamento nelle specifiche aree del corpo; faremo anche un discorso specifico per chi pratica il ciclismo, la cyclette e lo spinning.

Prima di cominciare, tuttavia, è importante che tu conosca alcuni concetti base del fitness:

  • Non sempre quello che vedi sulle gambe è realmente grasso. In molti casi si tratta anche e soprattutto di liquidi, specialmente se hai problemi di cellulite. Prova a premere il pollice per qualche secondo contro la cute e poi a toglierlo: se dove avevi messo il pollice noti un colore della pelle più chiaro, allora il tuo problema principale è proprio la ritenzione idrica dei liquidi corporei.
  • Tonificare e dimagrire sono due cose diverse. Normalmente chi non è esperto vede le gambe “grosse” oppure molli, ed associa questo alla necessità di dimagrire. Oltre alla massa grassa e alla già citata ritenzione idrica, però, bisogna prestare attenzione anche al tono muscolare. Se non si tonificano i muscoli delle gambe, ottenere un aspetto snello diventa decisamente più difficile.

dimagrire le gambe con la cyclette

Cyclette e dimagrimento

La cyclette, che si faccia riferimento o meno alle gambe, è un ottimo esercizio per dimagrire. Solitamente permette di consumare meno calorie della corsa o dell’ellittica, ma sollecita anche di meno la schiena e questo è un bene per chi è in sovrappeso. Anche il fatto di poter regolare la velocità e la difficoltà aiuta i principianti, che normalmente avrebbero difficoltà a sostenere degli allenamenti fatti di sola corsa.

A seconda della velocità e della difficoltà selezionata, in un’ora di cyclette si possono bruciare dalle 200 alle 700 kcal (prendendo come riferimento una persona di 70 kg). Come puoi notare, questa forbice è piuttosto ampia; possiamo dire che l’intensità dello sforzo sia determinante per ottenere risultati, dunque cerca di dare il massimo nelle tue pedalate.

Ovviamente il consumo calorico è solo un parametro, ma come sempre si dimagrisce prima di tutto a tavola. Il consumo calorico della cyclette può aiutarti a bruciare più calorie di quelle che introduci con l’alimentazione. Se questa condizione non dovesse verificarsi, al di là dell’intensità e della durata delle tue pedalate, non riuscirai comunque a perdere massa grassa. Come ripetiamo spesso, il deficit calorico è l’unico modo per dimagrire: una bicicletta, fissa o in movimento che sia, è soltanto uno strumento per raggiungere quell’obiettivo.

Tonificazione delle gambe sulla cyclette

Come abbiamo ricordato in apertura, il dimagrimento localizzato non si ottiene con l’allenamento. L’unico modo per dimagrire in una specifica area del corpo è quello di rivolgersi ad un chirurgo estetico; in tutti gli altri casi si può soltanto puntare al dimagrimento in generale, ed eventualmente alla tonificazione di specifici muscoli. Ancora una volta, però, dobbiamo ricordare che molto spesso la sensazione di dover dimagrire in una certa zona del corpo non è supportata da fatti scientifici: in molti casi c’è soltanto bisogno di tonificare i muscoli o di migliorare lo smaltimento dei liquidi, ed in questo la cyclette può essere molto utile.

Tono muscolare

Prima di tutto, il movimento che facciamo sulla cyclette attiva diversi muscoli delle gambe: il quadricipite femorale, il bicipite femorale ed il tricipite femorale. Se alziamo la sella fino al giusto livello, ovvero quello che ci consente di toccare il fondo della pedalata in punta di piedi, attiveremo in parte anche il polpaccio. I glutei non sono invece coinvolti, a meno che non si pedali in piedi (senza appoggiarsi alla sella).

Dal momento in cui il movimento della cyclette attiva così tanti gruppi muscolari, l’effetto tonificante è assicurato. I muscoli sono sollecitati a lavorare ma senza uno sforzo eccessivo, e soprattutto uno sforzo non ipertrofico. Significa che andremo a definirli ed a migliorarne l’aspetto, ma senza aumentarne il volume. Soprattutto le donne tendono a desiderare questo tipo di effetto, perché vogliono mostrare gambe snelle ma non muscolose.

Liquidi

Per snellire le gambe dobbiamo pensare anche alla ritenzione idrica, ovvero all’accumulo di liquidi in eccesso che porta le nostre gambe a mostrare un aspetto più molle. Tipicamente si manifesta sui glutei e sulle cosce, ed è importante sapere come favorire l’eliminazione di questa “acqua di troppo” dal nostro organismo. I consigli migliori sono:

  • Bere molta acqua, evitando invece gli alcolici ed i cibi troppo salati;
  • Dormire possibilmente 8 ore per notte, perché durante la notte il corpo drena i liquidi;
  • Fare la giusta pratica sportiva, utilizzando attrezzi come la cyclette.

Esistono delle ragioni precise per cui la cyclette può aiutare ad eliminare la ritenzione idrica dalle gambe, restituendo loro un aspetto più tonico e snello. Fondamentalmente, quando facciamo un’attività aerobica come la corsa o il ciclismo, il nostro corpo elimina acqua. Lo fa sia attraverso la respirazione che attraverso la sudorazione, ed è per questo che tipicamente dopo alcuni minuti di cyclette si inizia ad avvertire il bisogno di bere.

Non soltanto, quindi, la cyclette ci aiuta ad eliminare l’acqua in eccesso grazie al sudore che produciamo con l’attività fisica.  Proprio per via del fatto che avvertiamo sete mentre pedaliamo, questo ci porta a bere ancora più acqua, favorendo il drenaggio degli accumuli nelle gambe.

ritenzione idrica
Nelle gambe della signora dell’esempio non è diminuita la massa grassa, ma solo la ritenzione idrica

Dimagrimento localizzato: bufala o verità?

Sicuramente la cyclette può aiutare a dimagrire, come regola generale, per via del consumo calorico. Ovviamente questo vale soltanto se, alla fine della giornata, le calorie consumate sono di più di quelle assunte. Come sempre dobbiamo sommare il nostro metabolismo basale, aggiungere le calorie bruciate con la pratica sportiva e quelle consumate con la digestione (termogenesi indotta), sottraendo infine le calorie che abbiamo introdotto con la dieta. Se la somma è maggiore di zero vuol dire che abbiamo bruciato più calorie di quelle che abbiamo ingerito, quindi siamo dimagriti di un pochettino.

Supponiamo di fare cyclette per dimagrire. La formula diventa:

Metabolismo basale + Termogenesi Indotta + Calorie bruciate sulla cyclette – Calorie Introdotte con la dieta

Se vuoi perdere peso dovresti fare questo calcolo tutti i giorni, assicurandoti che il risultato sia sempre positivo. Idealmente, oltre ad essere positivo dovrebbe essere compreso tra le 250-500 kcal: questi sono riferimenti che, in ogni caso, dipendono anche dalla tua età, dal sesso, dall’altezza e dal peso.

Al di là delle questioni generali legate al dimagrimento, è chiaro che la cyclette possa essere una valida alleata per aumentare le calorie bruciate durante la giornata. Tuttavia, come ribadiamo sempre, se a questo non è associata un’alimentazione corretta non si otterrà nessun effetto dimagrante.

Quanto alle gambe, ormai dobbiamo sfatare il mito che sia possibile dimagrire esclusivamente in una zona. Puoi tonificare i muscoli, puoi ridurre la ritenzione idrica, ma non puoi realmente impostare i tuoi esercizi per fare in modo di dimagrire soltanto in un certo punto. Questa credenza era molto in voga nel secolo scorso, ma la medicina di oggi ha ampiamente smentito la leggenda del dimagrimento localizzato. Ad oggi, l’unico modo per dimagrire esclusivamente in una certa parte del corpo è ricorrere alla medicina estetica.

Aumentare l’effetto dimagrante

In molti casi, chi ha intenzione di snellire e tonificare le gambe ignora l’utilità dell’integrazione. Se si impostano gli allenamenti e l’alimentazione nel modo corretto, utilizzando dei prodotti naturali possiamo aumentare il metabolismo basale e favorire lo scioglimento dei grassi durante l’allenamento. Ad oggi il mercato propone centinaia di prodotti, in gran parte anche testati e recensiti dalla redazione di Curarsi Bene.

Il nostro consiglio è quello di utilizzare Piperina & Curcuma Plus, uno degli integratori naturali più popolari d’Europa che ha già riscosso il favore di vari medici e di migliaia di clienti. Anche se non può certo fare miracoli, è sicuramente un valido aiuto per chi vuole perdere peso e vuole farlo nel più breve tempo possibile senza sacrificare la salute. In questi giorni è anche attiva un’offerta estremamente conveniente, che permette ai nuovi clienti di ricevere al prezzo di una confezione di Piperina & Curcuma Plus altre tre confezioni più l’integratore KiloKalo in omaggio.

Assumendo una pastiglia di piperina e curcuma dopo i pasti principali puoi diminuire l’assimilazione delle calorie contenute nel cibo, favorire una corretta digestione, ritrovare un po’di energia e soprattutto aumentare il tuo metabolismo di base.

 

 

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sgonfia la Pancia ed Elimina i GrassiSCOPRI DI PIU'