Cucina e alimentazioneSalute

Curare l’asma con l’alimentazione

Pollini, inquinamento atmosferico, infezioni respiratorie. Sono tanti i fattori di rischio per l’insorgenza degli attacchi di asma nei pazienti affetti da questa malattia e tra questi di recente ne è stato individuato anche un altro: il cibo.

L’asma è una malattia che colpisce le vie aeree e il sistema respiratorio e che interessa milioni di persone in tutto il mondo e studi e ricerche recenti hanno dimostrato l’esistenza di un preciso collegamento tra asma e alimentazione. Tali studi hanno evidenziato come alcuni comportamenti alimentari possono contribuire ad aggravare l’asma o viceversa aiutare a migliorare la salute dei pazienti asmatici, prevenendo gli attacchi. Le ricerche hanno indicato anche quali alimenti preferire e quali, invece, sarebbe meglio limitare o evitare del tutto in quanto andrebbero ad infiammare le mucose e a favorire l’insorgenza della malattia e delle crisi respiratorie.

In particolare uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Newcastle in Australia ha rivelato che i cibi grassi, ricchi di lipidi e zuccheri complessi, possono indebolire il sistema immunitario causando l’aggravarsi o addirittura l’insorgenza della malattia. In alcuni casi si è notato anche che questi cibi vanno ad  interferire con l’azione dei più comuni farmaci anti-asma.

L’organismo umano, infatti, esposto ad un eccessivo consumo di grassi saturi reagisce come se dovesse combattere degli agenti patogeni dando luogo ad un’infiammazione delle mucose. L’infiammazione da cui poi scaturisce l’attacco di asma è una reazione di autodifesa dell’organismo all’ingestione di eccessive quantità di grassi e zuccheri.

Chi soffre di asma, quindi, dovrebbe evitare i cibi ricchi di grassi saturi e preferire quelli ipocalorici e ricchi di fibre come la frutta e la verdura. Frutta e verdura, a differenza dei grassi, hanno un effetto lenitivo sulle infiammazioni, aiutando il corpo a combattere l’asma e a tenere  lontane le crisi respiratorie. Una dieta a base di frutta e verdura aiuta anche a controllare i principali sintomi legati agli attacchi d’asma come la tosse, il respiro faticoso e l’oppressione toracica.

Lo studio condotto dai ricercatori australiani ha avuto la durata di circa 3 mesi nel corso dei quali i pazienti sono stati divisi in due gruppi. Al primo gruppo sono state somministrate cinque porzioni di verdura e due di frutta al giorno, mentre al secondo gruppo sono state date due porzioni di frutta e una di verdura. Dallo studio è quindi emerso che il primo gruppo era soggetto ad un minor numero di attacchi di asma rispetto al secondo.

Gli studiosi sono, dunque, tutti concordi nel ritenere che il legame tra alimentazione e asma sia una cosa concreta e reale. Dagli studi emerge quindi evidente come la dieta di tipo mediterraneo sia la più indicata per i pazienti asmatici in quanto più ricca di frutta, verdura, vitamine, olio d’oliva, cereali e antiossidanti.  Un simile regime alimentare, infatti, garantisce al corpo il giusto apporto di betacarotene, vitamine C e E, selenio, flavonoidi e polifenoli. La corretta alimentazione deve poi essere abbinata ad uno stile di vita sano e al movimento.

La vita sedentaria, gli snack salati e grassi sono considerati, invece, dei fattori di rischio per l’insorgenza dell’asma e dagli stessi studi è emerso come siano da considerarsi fattori di rischio le diete di tipo nordico a base di proteine e grassi di origine animale.

Sotto accusa anche i fast food e cibi spazzatura che oltre ad essere ricchi di grassi saturi sono anche responsabili dell’insorgenza di allergie, altro fattore di rischio nei casi di asma. I cibi spazzatura e i fast food andrebbero evitati soprattutto per i bambini, poiché alcuni studi hanno rivelato come in tale periodo dello sviluppo l’organismo sia più soggetto a sviluppare infiammazioni, allergie e intolleranze.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI


Tags

Redazione

Curiamo la redazione di Curarsibene.it con passione ed impegno, cercando di dare quante maggiori informazioni utili ai nostri lettori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRODOTTO DELL'ANNO !SCOPRI DI PIU'