Salute

Cura sperimentale aiuta a sconfiggere un cancro al seno con metastasi

Grazie al lavoro dei ricercatori è possibile riprogrammare le cellule immunitarie delle pazienti

Un nuovo studio, effettuato direttamente su una donna affetta da un cancro al seno con metastasi, ha permesso di ottenere un risultato incredibile. La paziente è riuscita a guarire, grazie a una cura sperimentale, che ha così bloccato il tumore al seno in stadio avanzato.

La buona riuscita di questa cura sperimentale è dovuta al gruppo di Steven Rosenberg, del National Institutes of Health di Bethesda, che si trova in Maryland. Questo importante traguardo, pubblicato sulla rivista Nature Medicine, ha permesso di aiutare i linfociti T della donna a eliminare il tumore.

Tale procedura, che prevede l’applicazione dell’immunoterapia a cellule T, ha avuto successo proprio dove avevano già fallito le precedenti terapie somministrate.

Che cosa prevede la cura rivoluzionaria per contrastare il cancro al seno

I ricercatori hanno lavorato proprio sui linfociti T della donna, isolandoli dal sangue o dallo stesso cancro. Sono state poi selezionate le cellule di difesa, in modo da poter così attaccare la neoplasia. I linfociti T sono coltivati in provetta e successivamente iniettati di nuovo nel corpo della paziente.

La donna, considerata incurabile per molti scienziati pur avendo già provato chemioterapia e terapie ormonali, è riuscita a guarire con l’uso diretto delle cellule immunitarie. Visto il successo ottenuto, gli esperti sono convinti che questo trattamento possa aiutare tantissime donne colpite dal cancro al seno.

Non a caso, come spiegano i ricercatori, saranno effettuati ulteriori studi specifici, in modo da estendere la portata della terapia.

Sarà possibile trovare la cura per un maggior numero di tumori?

Rosenberg, ha commentato questa impresa, spiegando che la terapia permette così di sfruttare un metodo efficace per identificare le mutazioni che si verificano in un tumore. Per ora la ricerca resta sperimentale, ma si tratta di un progetto che vuole espandersi per curare molti tipi di tumore.

Si vuole così arrivare a dire, una volta per tutte, che l’immunoterapia è il giusto approccio per riuscire a guarire e proteggere l’organismo di uno o più pazienti, utilizzando le sue stesse difese.

Sono due gli approcci da seguire per questa terapia:

  • Attivare le cellule immunitarie usando farmaci per stimolare il corpo della paziente;
  • Usare direttamente le cellule immunitarie per arrivare alla guarigione.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI


Tags

Alessandra

Web writer nata e cresciuta a Bologna, tra tortellini e canzoni di Lucio Dalla e Gianni Morandi. Studentessa di Lettere Moderne con la passione per la scrittura.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DEPILAZIONE A LUNGO TERMINESCOPRI DI PIU'