SESSO

Come fare sesso orale per lui e per lei: Guida completa

Nell’ambito della sfera sessuale, i rapporti orali sono sempre stati considerati come qualcosa di proibito e, per certi versi, altamente peccaminoso. Molto di questo retaggio è derivato dal fatto che la pratica veniva (e viene tutt’ora) largamente praticata durante gli incontri clandestini o nelle case chiuse, associando quindi l’atto sessuale all’attività di meretricio; negli ultimi decenni, molti dei tabù sono caduti o per lo meno si sono attenuati, sdoganando il sesso orale come normale usanza all’interno del rapporto di coppia.

PRODOTTI CONSIGLIATI PER AUMENTARE EREZIONE, E DIMENSIONI DEL PENE: (clicca su ogni prodotto per maggiori informazioni)

Ma che cosa è realmente il sesso orale?

Per sesso orale si intende “l’effettuazione di determinati atti che, nell’ambito di un rapporto, richiedono l’uso della bocca e di tutte le sue componenti (labbra, lingua e denti) al fine di stimolare gli organi sessuali del partner e procurare contestualmente piacere ed appagamento“;

la stimolazione effettuata su di un uomo viene chiamata scientificamente “Fellatio” mentre quella eseguita su di una donna “Cunnilingus“.

Il sesso orale può essere quindi considerato come un’attività completamente indipendente all’interno del rapporto sessuale in quanto ha delle tecniche e posizioni proprie e può essere indifferentemente praticata prima della penetrazione, come intermezzo tra due diverse posizioni o come piacevole post orgasmo.

Nonostante nell’immaginario collettivo dia un’immagine di libertà, per praticare sesso orale dovrebbe esserci molta intimità nella coppia (per non tramutarlo in mero atto meccanico) e bisogna comunque attenersi a delle regole, prima di tutto di igiene: bisogna infatti lavare accuratamente tutte le parti intime con un sapone delicato e preferibilmente antibatterico (per non irritare le mucose e contrastare i possibili germi) facendo almeno due passate intervallate da qualche decina di secondi lasciando agire il sapone (ma non troppo per non causare arrossamenti o infiammazioni);

l’area interessata alla pulitura oltre al pene (sia l’asta che il glande) per i maschi e la vulva per le donne, deve interessare anche gli inguini, il perineo e la zona anale.

Il lavaggio non deve essere circoscritto al sesso ma deve coinvolgere anche il cavo orale che, notoriamente, è ricettacolo di numerosi batteri; se dunque si ha intenzione di fare la “Fellatio” o il “Cunnilingus” bisogna quindi lavare scrupolosamente anche i denti e sciacquarsi abbondantemente con un colluttorio: questo, oltre a prevenire eventuali effetti spiacevoli sul partner, funge da barriera (come dimostrano studi effettuati recentemente) e da protezione anche del cavo orale.

Vediamo ora quali possono essere le migliori tecniche per il sesso orale da utilizzare per soddisfare il proprio partner; in considerazione del fatto che anche nella pratica del sesso orale i soggetti possono essere attivi o passivi a seconda della posizione scelta, le varie stimolazioni ovviamente possono essere soggette a dei cambiamenti.

Come fare sesso orale a lui

Come fare sesso orale a lui

La “Fellatio” è l’attività che è maggiormente impressa nell’immaginario collettivo, grazie anche alla “pubblicità” che è stata fatta nei film porno e che soprattutto eccita il genere maschile.

La posizione iniziale può essere indifferentemente con lui sdraiato od in piedi, l’importante è che si abbia la possibilità di operare in tutta tranquillità.

Dando sempre per scontato che ogni uomo ha le sue preferenze ed i suoi punti sensibili, bisogna per prima cosa “perlustrare” con delicate carezze tutta la zona dello scroto, dell’inguine e del perineo, cominciare ad esplorare con le labbra e con la lingua la base del pene e cominciare a salire leggermente dalla parte del frenulo tenendo presente che il movimento delle labbra e della lingua deve sempre essere coordinato ed armonico.

Arrivati sul frenulo muovere la lingua su tutta la sua lunghezza arrivando sulla punta possibilmente mantenendo il contatto delle labbra con il pene; giunta sulla punta del pene, muovere la lingua tutto intorno accarezzando continuamente il glande soprattutto lungo la sua corona.

Continuare dando dei piccoli colpi di lingua (esattamente come quando si gusta un cono gelato) ed afferrare con la mano l’asta del pene. A questo punto si può decidere se tornare verso i testicoli (che si possono leccare, semplicemente sfiorare o addirittura succhiare a seconda della sensibilità e del piacere che si provoca) oppure cominciare l’atto vero e proprio inserendo il pene nella bocca.

Da questo momento ci si può sbizzarrire tenendo sempre presente che il movimento di va e vieni non deve assolutamente essere meccanico, ma variato ed imprevedibile.

Se si decide di fare il “succhio“, aprire leggermente la bocca nel movimento di inserimento e succhiare nel verso contrario mentre se si vuole fare il cosiddetto “stappo” passare la punta del pene lungo tutta la guancia fino a farlo uscire dalla bocca.

In tutte queste operazioni il ruolo della lingua rimane fondamentale in quanto può continuare a titillare la punta anche quando questa è all’interno della bocca o consente di fungere quasi da letto dove poter appoggiare il glande.

Per variare la tipologia di piacere, far uscire il pene dalla bocca e con le labbra semichiuse sfiorare (aiutandosi sempre con la punta della lingua) il frenulo, magari aiutandosi dando dei leggeri colpi di va e vieni con la mano coordinati a quello delle labbra.

Riprendere quindi il membro in bocca provando ad inserirlo il più possibile all’interno, mediante il cosiddetto Deep Throat, dove il glande arriva per lo meno all’inizio della gola.

Se “si è andati un po’ troppo avanti” o si decide di farlo eiaculare durante la fellatio, il segreto è quello di spingere il pene il più all’interno possibile in modo che lo sperma scivoli direttamente in gola senza avere altre conseguenze; ci sono inoltre altri modi di accompagnare la fellatio ed uno di questi è l’accompagnare il va e vieni della bocca non con la mano ma con un pompelmo a cui si è praticato un foro centrale.

PRODOTTI CONSIGLIATI PER AUMENTARE EREZIONE, E DIMENSIONI DEL PENE: (clicca su ogni prodotto per maggiori informazioni)

Come fare sesso orale a lei

Come fare sesso orale a lei

Il sesso orale al femminile rientra invece il più delle volte nella sfera che le donne amano molto: i preliminari. Il “Cunnilingus” diventa quindi una strada maestra per un rapporto unico.

Prima di andare ad esplorare il suo sesso bisogna quindi che l’uomo cominci a stuzzicarla con baci e carezze su tutto il corpo.

Arrivato giù, usare la lingua per allargare le labbra in modo molto dolce e ritmico con movimenti alternati rotatori e verticali, posizionandosi tra la vagina e il clitoride in modo da poter inumidire il più possibile tutta la zona; con la punta della lingua stuzzicare quindi la parte alta in modo da far inturgidire il più possibile il clitoride.

A questo punto cominciare ad esplorare tutto il suo sesso, titillando dolcemente il clitoride e scendere in basso fino ad inserire la lingua all’interno della vagina; tornare in alto e mentre si accarezza il clitoride con movimenti rotatori, inserire due dita all’interno della vagina e cominciare a muoverle in modo discontinuo, sia con movimenti rotatori che di va e vieni.

Con la bocca intanto posizionarsi sul clitoride e cominciare a succhiare, prima delicatamente e poi sempre più intensamente, continuando il movimento con le dita; a questo punto si può decidere di proseguire fino a quando lei non ha un orgasmo oppure smettere con il “Cunnilingus” e proseguire con la normale penetrazione.

PRODOTTI CONSIGLIATI PER AUMENTARE EREZIONE, E DIMENSIONI DEL PENE: (clicca su ogni prodotto per maggiori informazioni)

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI


Tags

Redazione

Curiamo la redazione di Curarsibene.it con passione ed impegno, cercando di dare quante maggiori informazioni utili ai nostri lettori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DEPILAZIONE A LUNGO TERMINESCOPRI DI PIU'