Salute

Come curare le carie in maniera naturale senza andare dal dentista

Cos’è la carie.

La carie è una patologia dentistica causata dai batteri che provoca la distruzione di smalto e dentina, le parti dure del dente; questo processo parte dalla zona esterna e inizia con la demineralizzazione del dente e con la successiva dissoluzione.

Le cause che portano alla formazione della carie sono i batteri e il substrato per i micro organismi come può essere ad esempio lo zucchero; questo processo deve essere considerato in maniera distinta da altri processi degenerativi del dente come ad esempio l’usura, l’abrasione e la decalcificazione che non avvengono per cause batteriche.

Prodotto ideale per la cura delle carie in maniera naturale:

LEGGI ANCHE: la recensione su Blue Iced Royal Butter Oil Fermented Cod Liver Oil

I denti nei quali compare principalmente la carie sono i primi molari seguiti in ordine decrescente dai secondi molari, dai pre molari, dagli incisivi laterali, dagli incisivi superiori centrali ed infine dai canini; le persone più colpite sono principalmente i ragazzi ei giovani adulti, secondo alcune statistiche ne sono colpiti più del novanta per cento.

Il processo della formazione della carie ha inizio con l’adesione batterica, quando lo smalto assume la pellicola acquisita, o rivestimento organico, sul quale i batteri formano la placca batterica o placca dentale, con la stimolazione da parte delle proteine contenute nella saliva.

L’evoluzione della placca batterica alla carie si ha a seconda di dove questa è posizionata, se sotto o sopra gengivale; in quest’ultimo caso si trasforma in gengivite, mentre la placca sotto gengivale diventa carie, quando la placca invece si solidifica si ha la formazione del tartaro.

La placca batterica si forma a causa di una scarsa ed inadeguata igiene orale, di una saliva particolarmente densa, della poca calcificazione dello smalto e della mal posizione dei denti che non consente il corretto spazzolamento.

PER UNA MIGLIORE IGIENE ORALE E UN SORRISO PIU’ BIANCO TI CONSIGLIAMO QUESTO PRODOTTO:

La carie si forma principalmente nelle zone considerate più vulnerabili dei denti come ad esempio il margine gengivale, la superficie occlusale o faccia masticante e la parte che rimane tra un dente e l’altro; inizialmente la carie si presenta alterando la colorazione dello smalto del dente che diventa di colore nero tendente al marrone, dopodiché a causa della dissoluzione del tessuto si formerà un buco, chiamato anche cratere, dal colore rosa madreperlato.

A questo punto, quando la carie raggiunge uno stadio avanzato, si avranno delle piccole frattura alla parte del dente che viene chiamata corona.

Il processo di formazione della carie avviene nella parte esterna del dente che viene demineralizzato attraverso l’attacco dei batteri che si nutrono degli zuccheri;

quando la carie attacca la parte della dentina o quando arriva sempre più vicino alla polpa del dente che si infiamma, inizia a presentarsi anche il dolore e solitamente ci si accorge a questo punto del processo della presenza della carie.

Solitamente il dolore è proporzionato alla profondità della carie; quando questa non viene curata in tempo avanza ed arriva alla camera pulpare generando la pulpite, ovvero uno stato infiammatorio dovuto al rilascio delle tossine da parte dei batteri, nelle vicinanze della polpa del dente.

Le tossine rilasciate dal tessuto pulpare necrotico attaccato dai batteri in alcuni casi possono uscire dalla radice del dente e arrivare ad intaccare il tessuto del’osso; proprio a questo punto si ha la formazione del granuloma, una barriera che il corpo attiva a difesa dell’avanzamento delle tossine.

Inizialmente questo non provoca sintomi ne dolore, ma che aumentando la carica batterica può diventare ascesso periapicale, che genera gonfiore e provoca molto dolore.

Come curare la carie in modo completamente naturale.

Fare molta attenzione se sono in formazione delle carie all’interno della bocca è fondamentale per poter intervenire rapidamente ed evitare l’insorgere di infezioni a nervi e vasi sanguini che, oltre a provocare un dolore molto acuto, portano alla conseguente perdita del dente.

Per prevenire la formazione della carie è assolutamente indispensabile cercare di limitare il consumo di cibi zuccherati, bibite gassate e zuccherate, prodotti da forno ed industriali; inoltre è fondamentale eseguire una corretta e scrupolosa igiene orale lavando in maniera accurata i denti almeno tre volte al giorno, passare ogni volta il filo interdentale ed utilizzare il collutorio per disinfettare e pulire le zone che non si possono raggiungere utilizzando lo spazzolino da denti.

Nel caso in cui si noti qualunque sintomo che possa riportare alla carie, si può realizzare un preparato curativo in modo da bloccare il processo di infezione, a base di acqua, olio di cocco, olio di menta, clorofilla in polvere, terra diatomacea alimentare e bicarbonato di sodio, uniti e mescolati insieme; si avrà a questo punto a disposizione una pasta più o meno densa, da poter utilizzare con lo spazzolino durante la fase di igiene orale, per attenuare il feroce attacco da parte delle tossine prodotte dai batteri, che sono la causa scatenante della carie.

In alternativa si può utilizzare un integratore alimentare, il Green Pasture Blue Ice Royal Butter oil Fermented Cod Liver oil, a base di omega tre importantissime sostanze che possono aiutare a prevenire e combattere l’insorgenza della carie.

Se non è ancora del tutto possibile eliminare il problema della formazione della carie senza l’ausilio del dentista, è possibile invece cercare di introdurre attraverso l’alimentazione o alcuni integratori alimentari naturali, tutti i principi nutritivi che possono essere d’aiuto nel prevenirla; oltre agli omega tre, la vitamina d per esempio è in grado di migliorare il metabolismo del calcio e attiva la produzione di una sostanza chiamata catelicidina, che fa parte della famiglia dei peptidi anti microbo, in grado di distruggere i batteri causati dalla carie.

Anche l’introduzione di alimenti che contengono vitamine del gruppo k2 sono un valido aiuto per prevenire la formazione della carie; è una sostanza indispensabile per la formazione delle ossa della testa e dei denti, aumentandone l’apporto giornaliero può aiutare a combattere la formazione della carie in modo totalmente naturale.

Secondo alcuni importanti studi medici, la formazione della carie può essere collegato alla mancanza di vitamine grasse, ossia quelli del gruppo a, d e k; inoltre per evitare l’insorgere della carie si possono assumere cibi ricchi di calcio, una sostanza indispensabile che aiuta a rinforzare i denti e ne contribuisce alla rimineralizzazione; per questo ci si può aiutare scegliendo un dentifricio senza fluoro e rimineralizzante, che è un metodo sicuro e naturale per rinforzare i denti.

Prodotto ideale per la cura delle carie in maniera naturale:

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI


Tags

Redazione

Curiamo la redazione di Curarsibene.it con passione ed impegno, cercando di dare quante maggiori informazioni utili ai nostri lettori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PRODOTTO DELL'ANNO !SCOPRI DI PIU'