Dimagrire

5 Bevande ottime per la perdita di peso (e 3 da evitare)

Perdere peso non è facile, soprattutto dopo un primo momento in cui magari si vede la bilancia segnare ogni giorno meno chili; quando svanisce l’effetto della perdita dei liquidi nei primi giorni, allora si cerca giustamente di adottare tutti i consigli e la dieta necessaria per favorire il dimagrimento. Anche le bevande possono essere dei validi alleati per chi ha bisogno di buttare giù i chili di troppo, specialmente quando si guarda alle proprietà naturali contenute da alcune sostanze che possiamo facilmente bere.

Ci sono diversi modi in cui una bevanda può aiutare il dimagrimento:

  • Può contenere delle sostanze, anche naturali, che aiutano ad aumentare il metabolismo basale
  • Può stimolare il senso di sazietà, diminuendo la fame prima dei pasti ed evitando quindi le abbuffate
  • Può favorire la pulizia dell’intestino e la corretta digestione
  • Può aiutare lo smaltimento dei liquidi in eccesso, la famosa “ritenzione idrica” di cui spesso si sente parlare
  • Può farci recuperare i sali minerali persi con l’allenamento, così da farci tornare ad allenare senza problemi ai muscoli e di conseguenza bruciare calorie

Purtroppo non esiste nessun elisir che ci possa aiutare in modo efficace ad ottenere tutti questi risultati in poco tempo e con un solo bicchiere al giorno; insomma, anche in questo caso è necessario informarsi e sapere come programmare l’assunzione delle bevande che favoriscono la perdita di peso.

1. Bio Sazio

Bio Sazio è un integratore naturale che si scioglie in acqua, ed al gusto ricorda i frutti rossi. Oltre ad essere molto buono, è anche un ottimo aiuto per dimagrire. Contiene soltanto ingredienti naturali, ma tutti in qualche modo utili. In particolar modo, contiene estratto di curcuma e succo di barbabietola. Queste due sostanze, soprattutto quando vengono combinate, vantano diversi aspetti benefici per la dieta.

La curcuma è notoriamente una sostanza disintossicante che aiuta a tenere alto il metabolismo, soprattutto quando la si assume in forma di estratto concentrato. Il succo di barbabietola, invece, contiene vitamine e sostanze che il corpo è abituato a ritrovare nei momenti di sazietà; questo induce la nostra mente ad ingannarsi un pochino, facendoci sentire di meno lo stimolo della fame. Chi non riesce a tenersi a tavola e trova in questo il principale limite al suo dimagrimento, con Bio Sazio può sicuramente aiutare il suo percorso di benessere.

Biosazio prodotto

2. Acqua e limone

Questa bevanda è molto apprezzata dagli sportivi e dagli amanti della salute, ma attenzione a non esagerare per evitare di incorrere in problemi di stitichezza. Il consiglio degli esperti è quello di berla al mattino, calda, prima di fare colazione. Anche se è difficile abituarsi al sapore forte e aspro del limone di prima mattina, è davvero un toccasana per l’intestino.

Se bevuta a stomaco vuoto, questa bevanda scende rapidamente per le vie dell’intestino depurandolo da tutte le scorie. La digestione, infatti, lascia alcune tracce all’interno del nostro organismo che, se eliminate di prima mattina, lasciano il nostro apparato digestivo pronto ad affrontare in perfetta forma una nuova giornata.

acqua e limone bevanda per dimagrire

3. Centrifugati di frutta e verdura

I centrifugati permettono di gustare la frutta e la verdura in un modo diverso, fondamentalmente bevendole anziché mangiandole. Per alcuni può sembrare una differenza marginale, ma è evidente che una gran parte delle persone faccia fatica a farsi andare bene il gusto di frutta e verdura crude. Dal momento in cui cuocendole perdono gran parte delle loro proprietà, i centrifugati e gli estratti diventano un buon modo per trovare un compromesso tra gusto e benefici.

In particolar modo, dovresti focalizzarti su tutti quei frutti e quelle verdure che aiutano ad aumentare il metabolismo. Il melograno è ottimo, insieme alla già citata barbabietola che puoi comunque assumere con Bio Sazio. In alternativa potresti puntare a tutti i frutti che contengono vitamine del gruppo B, che aiutano a trovare l’energia giusta con cui affrontare la giornata e di conseguenza ci portano naturalmente a fare più movimento quando compiamo le nostre azioni quotidiane.

4. Yogurt liquido

Ci sono diversi tipi di yogurt in commercio, tra cui alcuni liquidi; bisogna stare attenti alla marca che si compra, perché molte nascondono dietro all’idea di un prodotto salutare una miscela di grassi e zuccheri. In ogni caso, sugli scaffali dei supermercati si trovano molte soluzioni ipocaloriche che ci aiutano anche ad assumere molte proteine e ad aumentare le nostre difese immunitarie. Lo yogurt liquido può essere utilizzato come spuntino, ricordando che per tenere alto il metabolismo è importante mangiare qualcosa a metà mattinata e a metà pomeriggio.

5. Acqua

Non potremmo chiudere la lista con niente di diverso. L’acqua è davvero sottovalutata per il ruolo che ha nel dimagrimento, ed è importante tenere a mente che tutte le altre sono soltanto soluzioni di contorno. Per riuscire a perdere peso in modo sano è fondamentale ricordarsi di bere ad intervalli regolari e di finire almeno due bottiglie da un litro durante la giornata.

L’acqua non ha calorie, aiuta a eliminare la ritenzione idrica, reintegra i sali minerali che perdiamo con la pratica sportiva e serve all’organismo per mantenere il suo equilibrio. Se non riesci a ricordarti di bere, puoi usare delle applicazioni fatte apposta che ti ricordano di berne un bicchiere ad intervalli stabiliti facendo suonare una sveglia sul tuo telefono. Si tratta di una soluzione possibile, ma che tu la voglia adottare o meno dovresti cominciare a dare un peso importante all’idratazione nella tua dieta.

Altre possibili soluzioni:

Quali bevande evitare

A fronte di alcune bevande che possono effettivamente aiutarci a perdere peso, ce ne sono anche tante che invece rappresentano una seria minaccia per la nostra dieta. Il consiglio è ovviamente quello di limitarle al massimo, o ancora meglio quello di eliminarle del tutto. In fondo, l’acqua rimane sempre la cosa fondamentale da bere per mantenere il nostro equilibrio corporeo e drenare i liquidi; anche se alcune bevande possono effettivamente essere un alleato di chi è a dieta, la maggior parte sono un limite.

1. Alcol

Alzare il gomito non va bene per chi sta cercando di perdere peso. In generale non è sicuramente la più sana delle abitudini, ma quando si cerca di smaltire qualche chilo di troppo è anche peggio. Prima di tutto, le bevande alcoliche sono fondamentalmente acqua e zucchero fermentato: nel caso del vino a fermentare è il fruttosio dell’uva, nel caso della vodka sono generalmente gli zuccheri della fecola di patate, e la lista non finisce di certo qui. La parte alcolica è fondamentalmente zucchero riproposto in un’altra forma.

Oltre ad essere caloriche, le bevande che contengono alcol pesano molto sulla ritenzione dei liquidi. Il nostro corpo, infatti, smaltisce a fatica gli alcoli e per farlo trattiene all’interno buona parte della nostra acqua. Ecco perché dopo una serata passata al bar con gli amici è facile vedere la bilancia segnare un chilo in più.

2. Bevande zuccherate

Le bibite gassate, come la cola, sono notoriamente uno dei peggiori nemici della dieta. Certo, probabilmente questa notizia non ti giunge nuova, ma forse non hai mai considerato quanto siano realmente caloriche queste bevande.  Nell’immagine qui sotto puoi farti una chiara idea, perché di fronte ad ogni lattina o bottiglia sono riportate esattamente le zolle di zucchero che contiene.

cosa non bere per dimagrire

3. Troppi caffè

Il caffè, in dosi moderate, può essere annoverato tra le sostanze che aiutano la dieta. La caffeina aumenta il metabolismo e suggerisce al nostro corpo di essere sveglio ed attivo, cose che sicuramente favoriscono il dimagrimento. Dall’altra parte questo si rivela un’arma a doppio taglio, perché quando si esagera con il numero di tazzine i nostri livelli di stress si alzano. Maggiori livelli di stress comportano un maggior desiderio di mangiare carboidrati e grassi, ed hanno un impatto negativo sui nostri ormoni; tra questi c’è anche il cortisolo, noto come “ormone dello stress”. Quando i suoi livelli nel sangue aumentano, il fegato incomincia a raccogliere lo zucchero nel flusso sanguigno ed a trasformalo in scorte di glicogeno (uno zucchero che poi viene trasformato a sua volta in grassi).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PERDI PESO CON QUESTA OFFERTA 4x1SCOPRI DI PIU'