Salute

Abbassare il Colesterolo Facilmente e Velocemente

Il colesterolo è un composto organico steroideo che regola la permeabilità delle membrane cellulari e funziona come precursore di alcuni ormoni (testosterone e progesterone, cortisolo, estradiolo ed altri), dei sali biliari e della vitamina D.
Il suo livello fisiologico nel sangue deve essere contenuto entro il valore-soglia di 200 mg/ml; quando tale indice aumenta si instaura un disturbo chiamato ipercolesterolemia, uno dei principali fattori predisponenti per numerose patologie cardio-vascolari (come ictus ed infarto).

Proprietà del colesterolo

Questa sostanza ha un’origine sia endogena (è sintetizzato dall’organismo) per il 70%, sia esogena (viene introdotto con alcuni alimenti, come burro, uova, carni, salumi e formaggi grassi) per il restante 30%.
La biosintesi del colesterolo ha luogo principalmente a livello del tessuto epatico, nelle ghiandole surrenali ed in quelle sessuali.
Quando tale processo metabolico è superiore alla media, anche seguendo una dieta equilibrata, i suoi livelli si mantengono elevati; di solito tale fenomeno ha una base genetica (ipercolesterolemia famigliare).

Il colesterolo viene trasportato da differenti tipi di lipoproteine, in base alla cui funzione, esso viene definito:
– HDL (High Density Lipoproteins)
si tratta del così detto “colesterolo buono”;
– LDL (Low Density Lipoproteins)
si tratta del famoso “colesterolo cattivo”.
Quando la frazione LDL aumenta, possono verificarsi infiltrazioni ed accumuli a livello delle pareti dei vasi arteriosi (placche ateromatose) che contribuiscono ad ostacolare il regolare flusso ematico.
Le conseguenze più temute sono costituite dai trombi, dall’ictus e dall’infarto del miocardio.
La frazione HDL tende a comportarsi come “spazzino” dei vasi sanguigni, veicolando l’eccesso di colesterolo verso il tessuto epatico dove, tramite i vasi biliari, arriva all’intestino per venire eliminato con le feci.

Ipercolesterolemia e trattamenti

L’ipercolesterolemia rappresenta un’importante condizione predisponente per numerose, gravi, patologie e per questo motivo è necessario evitare che si verifichi tale alterazione nella concentrazione del colesterolo.
Trattandosi di un disturbo multifattoriale, il suo trattamento deve interessare differenti aspetti; innanzi tutto il regime dietetico con drastica riduzione della quantità di grassi saturi di origine animale.

Esistono farmaci specifici, le statine, la cui assunzione non è priva di rischi; attualmente è molto diffusa la tendenza a prescrivere questi composti in maniera piuttosto indiscriminata, anche quando i valori di colesterolo sono inferiori a 200 mg/ml.
Le statine limitano la sintesi del colesterolo endogeno, inibendo l’azione dell’enzima epatico coinvolto in tale processo metabolico.
I principali effetti collaterali derivanti dall’impiego di statine sono:
– alterazioni funzionali del tessuto epatico;
– dolori muscolari;
– insufficienza renale;
– alterazioni dell’alvo intestinale (stipsi alternata a diarrea);
– nausea e rigurgiti acidi;
– meteorismo e flatulenza;
– aumento di rischio di diabete;
– anemia;
– disfunzioni sessuali;
– perdita di memoria;
– condizioni degenerative generalizzate.

“Abbassare il colesterolo” è un testo rivoluzionario

Secondo Matt Traverso, l’autore del testo “Abbassare il colesterolo”, esiste un programma scientificamente provato per la cura del colesterolo senza impiego di farmaci.
Alla base della sempre maggiore prescrizione di statine in caso di ipercolesterolemia ci sarebbero infatti interessi di natura economica.

Secondo l’autore, la medicina tradizionale tende a curare le malattie agendo sui sintomi e non sulle cause, contribuendo così non a risolvere il problema, ma a confinarlo in uno stadio di “stand-by”.
In questo modo i disturbi si ripresentano ciclicamente, richiedendo nuovi trattamenti terapeutici ed ulteriori medicinali, con un continuo incremento del giro d’affari ad essi collegato.
Le società farmaceutiche internazionali, secondo l’autore, tendono a scoraggiare qualsiasi terapia efficace poiché un paziente guarito non è più utile per i loro guadagni, mentre un paziente parzialmente migliorato rimane sempre trattabile.

Negli Stati Uniti, ad esempio, le spese sostenute per il trattamento dell’ipercolesterolemia rappresentano un giro d’affari di oltre 150 miliardi di dollari.
In base a questi dati è facile dedurre come la salute degli individui non rappresenti la priorità per le industrie produttrici di farmaci che, in un certo senso, tengono in ostaggio i pazienti.
La filosofia di tali colossi economici è pertanto quella di combattere i sintomi del disturbo, allo scopo di migliorare lo stato di salute dell’individuo, ma non di risolvere definitivamente il problema.
Secondo tale ottica, vengono continuamente brevettate nuove molecole sintetiche, che spesso causano effetti collaterali indesiderati.
Le terapie naturali che impiegano vitamine ed altre sostanze non di sintesi, pur essendo terapie alternative di grande efficacia, vengono invece regolarmente boicottate in quanto non compatibili con gli interessi economici.

Secondo fonti scientifiche di assoluta fiducia (Professoressa Marcia Angell di Harvard Medical Scholl), la maggior parte delle operazioni di FDA (Food and Drug Administration) sarebbero finanziate proprio dai colossi farmaceutici.

Come abbassare il colesterolo facilmente e velocemente

Secondo l’autore di questo e-book, l’ipercolesterolemia non è una malattia ma un sintomo, che indica la presenza di anomalie funzionali dell’organismo provocate da un eccesso di acidità.
Ripristinando sia il pH fisiologico che l’attività del sistema immunitario, tutto il metabolismo viene migliorato, assicurando uno stato di salute ottimale.
Nell’e-book vengono trattate numerose tematiche relative al problema del colesterolo alto, e precisamente:
– perché l’ipercolesterolemia sta raggiungendo proporzioni epidemiche;
– motivi per cui le statine sono inutili e spesso anche dannose;
– come abbassare il colesterolo in maniera naturale e senza farmaci;
– come eliminare l’acidosi sistemica dall’organismo;
– quali sono le cause dell’aumento di colesterolo ematico;
– perché gli effetti collaterali derivanti dall’assunzione di statine sono così numerosi;
– come rafforzare il sistema immunitario.

Nel testo viene ampiamente illustrata la rivoluzionaria teoria scientifica per ridurre i livelli di colesterolo senza l’utilizzo di statine né di altri farmaci, ma unicamente stimolando il proprio corpo a svolgere il suo naturale metabolismo per ripristinare l’equilibrio interno.
In questo modo si realizza un sempre maggiore recupero energetico ed un miglioramento generalizzato dello stato di salute.

“Abbassare il colesterolo”, il manuale elettronico scritto da Matt Traverso, fornisce dettagliate ed ampie informazioni su come abbassare i livelli di colesterolo senza assumere alcun farmaco.
La risoluzione di tale problema dipende dall’impego di 3 ingredienti naturali in grado di eliminare le tossine accumulate nell’organismo, utilizzando anche le 5 sostanze che devono essere sempre presenti in un corpo sano.
L’impiego di un nuovissimo principio attivo contribuisce a diminuire in maniera naturale la concentrazione di colesterolo LDL, aumentando quella di HDL.

La mission dell’autore è quindi quella di aiutare a risolvere il problema dell’ipercolesterolemia con metodi naturali, garantendo un netto miglioramento dello stato di salute dell’organismo.

Tags

Redazione

Curiamo la redazione di Curarsibene.it con passione ed impegno, cercando di dare quante maggiori informazioni utili ai nostri lettori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.